Pizzaut, Hoana Cafè sostiene il progetto sull'autismo

pizzaut.jpgConcorezzo. Un piccolo gesto, un grande cuore. Da alcuni giorni Hoana Cafè, in via Libertà 113, ha deciso di sostenere il progetto di inclusione sociale Pizzaut, nato per dare un futuro di normalità e dignità a tanti giovani autistici. Presso il bar è presente un contenitore per raccolte offerte, anche minime, che facciano coronare il progetto di realizzare spazi di lavoro. "Non conoscevamo bene questo progetto - spiega la titolare di Hoana, Manuela Ferrari - ma non appena ci è stato illustrato non abbiamo avuto dubbi nel sostenerlo. In questo modo aiuteremo anche un giovane di Concorezzo".

PIZZAUT. Il progetto vuole avviare un laboratorio di inclusione sociale  attraverso la realizzazione di un locale gestito  da ragazzi con autismo affiancate da professionisti della ristorazione e della riabilitazione. I ragazzi saranno avviati ad una prima fase di formazione che consentirà di studiare insieme a psicologi ed educatori la mansione più adeguata per ciascun ragazzo inserito nello staff di b_230_220_16777215_00_https___uploads.starteed.com_editor_5a27ceb092189.jpeg  e soprattutto le modalità attraverso le quali farlo sentire auto-efficace ed in equilibrio con il mondo che in quel momento sta attraversando. T roppo spesso i ragazzi con autismo sono esclusi dal mondo del lavoro e dalle relazioni sociali, come genitori di bimbi con autismo lo verifichiamo ogni giorno sulla nostra pelle e con i nostri ragazzi.  Ci siamo resi conto che con attenzione, delicatezza e determinazione questa situazione si può cambiare e per questo abbiamo deciso di investire le nostre energie e le nostre risorse in un progetto capace di  costruire oggi un presente ed un futuro diverso , dove integrare le persone autistiche non perché bisognose di aiuto, ma perché portatrici di competenze e di ben-essere.  Un locale per la famiglia ma anche per i giovani, un luogo dove stare bene e divertirsi con prodotti ricercati,  un locale dai tempi lenti dove non bisogna andare a mangiare una pizza quando si hanno cinque minuti e poi si corre via..ma un locale dove Trovarsi  e  Ritrovarsi in una dimensione temporale e relazione fuori dalle frenesie che mettono in difficoltà chi è affetto da autismo ma che fanno male anche ai cosi detti normali.  Un luogo lento dicevamo, con prodotti biologici e di altissima qualità  serviti con altrettanta qualità.

INFO: https://pizzaut.starteed.com/it/Crowdfunding

IL PROGETTO PROTAGONISTA A TU SI QUE VALES

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla SEF URLs by Artio