Turismo a Km0: il Santuario della Rocchetta che incantò Leonardo

gruppo concorezzo.jpgConcorezzo. Un gruppo di amici originari di Concorezzo leggendo gli articoli sulla stampa locale a proposito del Santuario della Madonna della Rocchetta di Porto D’Adda, si sono incuriositi soprattutto per il nome del Custode che dieci anni fa ha avuto il coraggio di assumersi il compito di occuparsi della chiesina, il suo nome è conosciuto ed è il mitico Fiorenzo Mandelli, anche lui concorezzese d’origine.

Gli amici si sono accordati per una visita al Santuario e una camminata sul fiume. Il giorno stabilito lui li ha accolti sul colle che domina la valle dell’Adda, qui dopo una spiegazione della storia e del valore artistico di questi luoghi, del loro legame con Leonardo da Vinci, e dell’importanza del Ponte San Michele e delle centrali idroelettriche Edison/Edf a livello ingegneristico e tecnologico, il gruppo si è spostato allo Stallazzo. Nel ristoro, sempre aperto grazie alla Cooperativa Solleva, gli amici concorezzesi hanno trascorso qualche ora assieme, con il pranzo e momenti di convivialità. Insomma la giornata è stata positiva e le attese sono state largamente ripagate anche grazie alla disponibilità di Fiorenzo e alla bellezza di questi luoghi. Nella foto:  Brambilla Nadia, Bonati Annesa, Bonati Costantino, Fiorenzo Mandelli, Grassi Flavio, Beretta Ivan, Ronco Lella, Beretta Luciana, Capri' Alfredo.

Chi desidera visitare il Santuario, ed avere ulteriori ed approfondite informazioni storiche sul  Santuario, tappa del Cammino di Sant’Agostino, può contattare per tempo il 338-2800822  e-mail - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

rocchetta.jpg

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla SEF URLs by Artio