Imprenditoria: l’e-commerce per la vendita online dei prodotti artigianali handmade

ecommerce.jpgL’e-commerce continua a crescere a doppia cifra in Italia. Anche l’ultimo rapporto di Casaleggio Associati, presentato a Milano lo scorso 3 maggio, certifica una crescita del 10% e un valore complessivo di quasi 32 miliardi di euro. È una grossa opportunità soprattutto per le piccole e medie imprese, che grazie al canale online possono espandere con più facilità il proprio business.

Con l’e-commerce, anche artigiani e hobbisti hanno a disposizione una canale di vendita e un pubblico potenziale inimmaginabili fino a pochi anni fa. Inoltre, proprio in questi giorni la Regione Lombardia e Unioncamere hanno messo a disposizione un contributo a fondo perduto per le piccole imprese lombarde che decidono di investire nella vendita online.

Gli artigiani e gli appassionati di handmade della Brianza hanno a disposizione una importante opportunità, quella di entrare nel mercato del commercio online. Un mercato sempre più aperto e ricco di servizi e piattaforme che consentono anche ai piccoli business di poter vendere e spedire i propri prodotti, sia in Italia sia all’estero.

Come iniziare a vendere online prodotti artigianali e handmade

Per vendere online occorre avere un sito web: questo era vero fino a qualche anno fa; adesso le alternative sono molte, soprattutto nel settore dell’handmade. Ci sono i marketplace, i centri commerciali online in cui è possibile aprire un negozio in poche e semplici mosse, senza sapere nulla di coding e programmazione. Etsy, DaWanda, A Little Market sono le principali piattaforme internazionali dedicate all’handmade, ma non dimentichiamo MissHobby e Artimondo, entrambe “made in Lombardia”.

Come in un centro commerciale “fisico”, in queste piattaforme è possibile aprire un negozio, personalizzarlo e iniziare a vendere. Pur essendo tutti specializzati nello stesso settore, questi marketplace offrono diversi tipi di servizi e piani tariffari. Prima di sceglierne uno, è utile scoprire:

-          quali sono le tariffe e le commissioni sulle vendite

-          quali modalità di pagamento accettano

-          quanto è popolare il sito

-          se il sito è facile da usare e piacevole da navigare

-          quali sono i prodotti più venduti

-          quanto è facile lasciare il sito (nel caso in cui si voglia chiudere il proprio negozio online).

Il marketing e la promozione del sito web

L’alternativa al marketplace è la creazione di un proprio sito web e-commerce: un’opzione che può essere anche complementare alla vendita su marketplace. Questi ultimi hanno infatti una maggiore visibilità – eBay e Amazon sono tra i siti più visitati al mondo –, ma gli e-commerce consentono una più efficace acquisizione dei clienti e azioni di marketing mirate.

È possibile così adottare strategie come il social media marketing, il blog aziendale, le newsletter, l’invio di coupon e codici sconto ai clienti più fedeli. Si possono effettuare analisi sulle parole chiave più ricercate relative ai tuoi prodotti attraverso strumenti come il Keyword Planner di Google e ottimizzare così le schede prodotto e le altre pagine del sito web.

La spedizione dei prodotti

La spedizione dei pacchi con i prodotti da inviare ai clienti è uno degli aspetti che più concorrono alla soddisfazione finale del cliente. Pacchi che arrivano puntuali, integri e con un basso costo sono determinanti per incrementare il gradimento dell’esperienza di acquisto. Per le piccole imprese, artigiani e hobbisti sono disponibili servizi come Packlink che facilitano le spedizioni per gli e-commerce, contenendo i costi grazie agli accordi commerciali che ha con i principali spedizionieri italiani e internazionali. Fra questi, il corriere UPS spedizioni offre servizi con standard di qualità tra i più elevati, con la possibilità, per numerosi CAP italiani, di effettuare consegne entro 24 ore dal pick-up. Un servizio sempre più richiesto nell’attuale mondo dell’e-commerce, in cui la velocità della consegna è un aspetto sempre più determinante.

La confezione del prodotto

 

La confezione che contiene la merce scelta dal cliente deve essere speciale: non un semplice imballaggio che contiene e protegge il prodotto, ma un “accessorio” che comunica cura e attenzione. Soprattutto in un settore come l’artigianato, la confezione deve impreziosire il prodotto e stupire il cliente. Una bella confezione, soprattutto, viene più facilmente fotografata e condivisa sui social. Meglio ancora se contiene un biglietto di ringraziamento personalizzato, scritto a mano o da coupon di benvenuto da usare per l’acquisto sul vostro e-commerce.

Joomla SEF URLs by Artio