Aiuola di via santa Marta, scaramucce tra civica e commercianti

b_450_500_16777215_00_images_aiuolacivica.jpegConcorezzo. Finché ci si scontra per il bene del Comune, ben vengano le scaramucce. E così al centro di una singolare diatriba è finita niente meno che l'aiuola di via santa Marta, angolino verde all'incrocio con via Libertà. A chi l'onere e l'onore di tenerla pulita e curata? A contendersi il pollice verde sono i negozianti e i componenti della lista civica "Per il bene comune". Questi ultimi ci hanno scritto una lettera.

"Egregio direttore, recentemente è comparso un articolo sulla triste situazione della aiuola. Poiché l'obiettivo della Lista civica è di agire nell'interesse dei cittadini abbiamo  deciso di dare una mano e di prenderci nuovamente cura dell'aiuola di piazzetta S.Marta. Questa piazzetta è il biglietto da visita del centro di Concorezzo e quindi ci fa piacere che sia più che presentabile. Da tempo avevamo constatato il lento degrado dell'aiuola: per un po' se ne sono lodevolmente occupati i commercianti di Concorezzo dopo che la Lista civica nella notte del 24 aprile 2009 con un blitz notturno dei suoi attivisti ( vedi foto) aveva piantato fiori e arbusti: un lavoro faticosissimo perché il terreno – dopo anni di incuria - era diventato più duro dell'asfalto. In marzo del 2012 vista la situazione abbiamo scritto all'amministrazione per chiedere di adottare gratuitamente come “Lista civica” l'aiuola: avevamo anche chiesto di poter mettere un piccolo cartello di 20 x 20 cm con scritto “Verde curato dalla Lista civica” un po' come era stato permesso ai commercianti. La risposta però è stata negativa: quindi commercianti sì, forze politiche no... Pazienza, lo faremo lo stesso!".

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI