Alitalia "vola" con il commissario concorezzese Paleari

Stefano-Paleari.jpg

Concorezzo. Continuano a migliorare i ricavi da traffico passeggeri di Alitalia: la Compagnia italiana ha registrato a dicembre il tredicesimo mese consecutivo di crescita, con un aumento del 5,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Questi i dati diffusi nei giorni scorsi cui si deve anche ilnotevole contributo di un noto concorezzese, Stefano Paleari, commissario per Alitalia.

Un dato che ha portato Alitalia a chiudere il 2018 con un aumento dei ricavi da traffico passeggeri del 7% rispetto al 2017. L’incremento – ottenuto senza ampliamento della flotta - è stato registrato in tutti i settori del network (domestico, internazionale e intercontinentale) ed è stato possibile grazie al miglioramento del prodotto offerto in termini di segmento (in particolare l’area corporate), frequenze e performance operative, di cui il secondo posto in Europa per regolarità e puntualità costituiscono un’ottima sintesi. Positivi i risultati anche per quanto riguarda il numero dei passeggeri: nel mese di dicembre Alitalia ha trasportato 1.572.257 viaggiatori con una crescita del 2,2% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Nel 2018 il totale dei passeggeri è stato di 21.491.659 (+0,9% rispetto al 2017). L’aumento è stato determinato, in particolare, dalla crescita record del lungo raggio che, con 2.722.050 passeggeri trasportati nell’anno, ha registrato un incremento dell’7,1% rispetto al 2017. In crescita anche i ricavi legati al settore cargo, aumentati a dicembre del 4% rispetto allo stesso mese del 2017. Tale crescita si è attestata al 9,3% su base annua.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI