Alpini in lutto: addio al presidente Osvaldo Penati

b_450_500_16777215_00_images_penati_2.jpegConcorezzo. La penna resterà sempre in alto. Nonostante il dolore, nonostante questa uscita di scena prematura. A 73 anni, come hanno scritto in un commovente messaggio i suoi comagni di avventura, Osvaldo Penati, sposato e padre di tre figli, ha "allungato il passo", ha anticipato i tempi e se n'è andato. Lasciando un grande vuoto.

Dal 2003 al 2009 Penati aveva guidato in modo egregio gli alpini di Monza e Brianza, fondando nuove sezioni e aumentando il numero degli iscritti.

Partecipata e commossa la cerimonia funebre celebrata a Concorezzo nella chiesa dei santi Cosma e Damiano. Per l'alpino Penati un picchetto d'onore e la certezza di quella penna che guider sempre i suoi compagni. Anche dall'alto. 

Commenti   
0 #4 Emilia Sipione 2013-01-24 14:53
Ringrazio la signora Tiziana e ricordo ancora con tanta stima suo padre. La cosa più bella per un amministratore locale sono le relazioni umane che si instaurano durante il breve mandato.
Emilia Sipione
0 #3 tiziana penati 2013-01-23 22:30
Sono capitata per caso nel sito del Giornale Online di Concorezzo perchè sinceramente non abitando più da ben 12 anni in paese non ne conoscevo neanche l'esistenza. Trovatami nella home non so spiegare il perchè ma mi è venuto istintivo digitare il nome del mio papà mancato da ormai 10 mesi e con mia enorme commozione trovo questo articolo. Mi sento in dovere di ringraziare MC per l'articolo di testa e l'Assessore Sipione per il commento, in entrambi i casi sono state usate belle parole con le quali è stato ricordato il papà. Grazie Tiziana Penati
0 #2 EMILIA 2012-03-20 17:12
Mi unisco al dolore di familiari ed amici. Ho avuto la fortuna di conoscere il sig. Penati in occasione delle iniziative organizzate dal mio Assessorato in collaborazione con il gruppo Alpini, per i 150 anni. Ricordo l'entuisiamo del Sig. Osvaldo mentre spiegava ai ragazzi delle medie l'origine del tricolore, durante il nostro viaggio a Reggio Emilia con la scuola. Fu una bellissima giornata, ricca di emozioni, grazie anche alla simpatia del Sig. Osvaldo e dei suoi compagni alpini. Ricordo anche la compostezza dei nostri ragazzi davanti al sacrario degli alpini di Borgotaro, quando andammo a fare visita al nostro concittadino De Giorgi.
L'allegria e il sorriso del sig. Osvaldo in quella giornata trascorsa assieme rimarrà per sempre nei nostri ricordi. Un saluto affettuoso al sig. Osvaldo che come dicono gli alpini " è andato avanti".
EMILIA SIPIONE
ASSESSORE ALLA SCUOLA,EDUCAZIO NE E SPORT
0 #1 EMILIA 2012-03-20 17:12
Mi unisco al dolore di familiari ed amici. Ho avuto la fortuna di conoscere il sig. Penati in occasione delle iniziative organizzate dal mio Assessorato in collaborazione con il gruppo Alpini, per i 150 anni. Ricordo l'entuisiamo del Sig. Osvaldo mentre spiegava ai ragazzi delle medie l'origine del tricolore, durante il nostro viaggio a Reggio Emilia con la scuola. Fu una bellissima giornata, ricca di emozioni, grazie anche alla simpatia del Sig. Osvaldo e dei suoi compagni alpini. Ricordo anche la compostezza dei nostri ragazzi davanti al sacrario degli alpini di Borgotaro, quando andammo a fare visita al nostro concittadino De Giorgi.
L'allegria e il sorriso del sig. Osvaldo in quella giornata trascorsa assieme rimarrà per sempre nei nostri ricordi. Un saluto affettuoso al sig. Osvaldo che come dicono gli alpini " è andato avanti".
EMILIA SIPIONE
ASSESSORE ALLA SCUOLA,EDUCAZIO NE E SPORT

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI