Anziano pedinato in banca, truffato e rapinato: bottino 1000 euro

b_450_500_16777215_00_images_furto.jpegConcorezzo. Lo hanno pedinato, truffato e rapinato di 1000 euro. E' drammatica la vicenda denunciata alcuni giorni fa da un anziano concorezzese alla caserma dei carabinieri di via Ozanam. Una storia che va, purtroppo, riportata per mettere in guardia i cittadini dall'ennesima truffa messa in atto da persone spietate. E i precedenti in paese, come raccontato da concorezzo.org, non mancano. 
In questa occasione è stata utilizzata una "variante" della truffa dello specchietto. La vittima si era recata a prelevare nella propria banca, pare una cifra che si aggiri intorno ai 1000 euro. Uscito dall'istituto di credito è salito in auto. Qualcuno lo stava già seguendo. Quando è arrivato in prossimità della propria abitazione, l'uomo ha sentito un forte botto alla carrozzeria. Spaventato, è sceso dall'abitacolo e si è trovato a tu per tu con una donna che lamentava di essere stata urtata dall'auto del concorezzese. Ne è seguita una discussione: l'uomo, gentilmente, si è accertato delle condizioni della donna, che avrebbe mostrato anche un orologio rotto nell'impatto. Quindi la truffatrice ha chiesto di essere accompagnata a casa, al confine con Agrate. Lì, però, ha mostrato il suo vero volto e, in presenza di un complice che l'aveva seguito a bordo di un'auto scura di grossa cilindrata, ha minacciato il concorezzese. A male parole si è fatta consegnare i soldi che l'uomo aveva prelevato e si è data alla fuga. Alla vittima, sotto shock, non è rimasto altro da fare che sporgere denuncia. Le indagini sono in corso.
Purtroppo i malviventi cercano sempre di coglierre alla sprovvista le proprie vittime. Il consiglio è sempre quello di stare in guarda davanti a casi di "finti incidenti" e di chiamare sempre qualche passante o qualche famigliare per farsi assistere, oltre ad allertare le Forze dell'ordine (112, 113 o Polizia locale) per verificare le vere cause del presunto incidente.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI