Assegni rubati, truffato allevatore di cani di Concorezzo

cane1.jpgConcorezzo. Truffatori senza scrupoli. Si presentavano alle loro vittime come amanti dei cani, pronti a tutto, anche economicamente, pur di poter accudire dei cuccioli di razza che venivano venduti on-line. In realtà erano veri e propri ladri, pronti a spendere assegni rubati e derubare gli inconsapevoli venditori. M.C., 38 anni, di Sesto San Giovanni e la sua fidanzata, una 28enne di Cernusco sul Naviglio, sono finiti dei guai dopo che il loro raggiro è stato smascherato dalle Forze dell'ordine, a seguito di diverse denunce. A loro carico una truffa nei pressi di un noto allevamento di cani di Concorezzo e di due cittadini di Robecco sul Naviglio e Pavia. La tecnica era sempre la stessa: i due si presentavano come cinofili, visionavano alcuni esemplari di razza, pagagano con un assegno e poi sparivano nel nulla. Al momento dell'incasso, l'assegno risultava rubato. La coppia malefica, nel frattempo, si affrettava a vendere i cuccioli sempre on-line. 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI