Slider

Banda ultralarga e wifi, novità dal Borgo del futuro

ConcorezzoAmpliamento del Wifi gratuito sul territorio comunale e connessione alla banda ultralarga. Il Comune di Concorezzo è al lavoro su questi due fronti per ottimizzare la connettività del territorio. L'Amministrazione comunale ha infatti sottoscritto due convenzioni con due società incaricate dal Ministero dello Sviluppo Economico che, a costo zero per le casse comunali, potranno portare la banda ultralarga nelle zone attualmente non connesse e aggiungere nuove aree con wifi libero.  

Per quanto riguarda l'ampliamento del wifi, il Comune, tramite la società Wifi Italia e Regione Lombardia, entro fine 2021 potrà avere una decina di nuovi access point pubblici che verranno installati nel territorio comunale e che irradieranno il wifi nelle aree circostanti. L'Amministrazione comunale sta studiando dove posizionare con precisione i punti di installazione e dopo l'estate partiranno i lavori che verranno completati in autunno in modo da avere, per fine 2021 l'ampliamento effettivo del wifi libero sul territorio comunale. I costi dell'intervento saranno a carico del Ministero dello Sviluppo Economico e il Comune si farà carico dei costi di erogazione della connessione.

Per quanto riguarda invece l'ampliamento della banda ultralarga si tratta di un progetto che inizia ora con la sottoscrizione della convenzione con l'azienda Infratel e che vedrà l'attuazione nel 2023. La città di Concorezzo verrà infatti inserita in una programmazione strutturata a livello regionale. Grazie a questo intervento comunale anche le aree attualmente senza copertura saranno raggiunte dalla fibra ottica. In questo momento circa l'85% del territorio ha questo genere di servizio. Le verifiche operative per la banda ultralarga avverranno nel 2022 e la posa nel 2023.

"Queste due convenzioni rappresentano senza dubbio un passo in avanti verso l'ottimizzazione della connettività del nostro territorio- ha commentato il Sindaco Mauro Capitanio-. In questo momento il servizio wifi libero copre il Comune, piazza della Pace e piazza Castello. Si tratta evidentemente di un primo passo in avanti verso uno sviluppo dell'accessibilità alla rete in cui crediamo in modo convinto. La pandemia ci ha dimostrato come l'accesso a Internet rappresenti un bene di primaria necessità lavorativa e di studio. Ecco allora che l'Amministrazione comunale, anche tramite questo genere di interventi, sta mettendo in campo tutte le azioni utili per raggiungere una reale ottimizzazione della connettività del territorio e dei concorezzesi. In queste settimane abbiamo incontrato alcuni tra i principali operatori del settore e con loro abbiamo condiviso la necessità di portare la fibra direttamente in casa così da ottimizzare le performance tramite la rete in modalità FTTH (Fiber To The Home, Fibra Fino a Casa) che aumenta la velocità di connessione e trasmissione dei dati. Il dialogo è aperto e ci hanno confermato che questo potrà avvenire già nel 2023 con la copertura di oltre 6000 unità abitative. E' chiaro che le collaborazioni che si stanno sviluppando nell'ambito dei Borghi del Futuro potranno accelerare questo processo. Portare la fibra direttamente in casa di tutte le famiglie e presso tutte le nostre aziende entro la fine del 2022 sarebbe una vera svolta per la nostra città. Si tratta di uno sviluppo che potrà potenziare di fatto le relazioni tra comune e cittadini e aumentare la produttività e la competitività delle imprese presenti sul territorio".

Tutto-quello-che-c’è-da-sapere-sulla-Banda-Larga.jpg

 

Aggiungi commento