Campo abusivo, ecco il video della demolizione

b_450_500_16777215_00_images_campoabusivo2013.jpegConcorezzo. Un altro accampamento abusivo è stato identificato e demolito. La Polizia locale, su mandato del sindaco Riccardo Borgonovo e dell'assessore alla Sicurezza Walter Magni, ha coordinato l'operazione di smantellamento e bonifica di un insediamento irregolare che alcune famiglie di nomadi rumeni avevano realizzato in un bosco in zona "Roche", al confine con Monza. L'insediamento era stato identificato già alcune settimane fa, ma il tentativo di uno sgombero "cordiale" è andato a vuoto. Così l'altra mattina una ruspa ha rimosso la roulotte (forse rubata) e quello che componeva l'alloggio abusivo. L'operazione si è resa necessaria anche alla luce dei ripetuti reati (soprattutto furti e truffe) compiuti da nomadi nel Vimercatese nelle ultime settimane. Qui il video dell'operazione: https://www.facebook.com/video/video.php?v=10201333318521952&notif_t=video_processed

Qui di seguito riportiamo solo l'ultimo comunicato stampa ufficiale dei carabinieri sulle "gesta" di alcuni nomadi presenti sul territorio.

Nelle scorse ore in Carugate (M), via Pio XI, militari del Nucleo operativo e radiomobile, congiuntamente a quelli della stazione di Cernusco sul Naviglio, deferivano per resistenza a pubblico uficiale e danneggiamento aggravato seguenti soggetti minori identificati in:

·      B.M., 1995, nullafacente, pregiudicato:

·      I.J., 1995, nullafacente, pregiudicato.

Nella circostanza i militari del norm della Compagnia di Vimercate intervenivano in supporto ai militari della confinante stazione carabinieri di Cernusco sul naviglio, dipendente dalla limitrofa Compagnia di Cassano d’Adda, impegnati in un rocambolesco inseguimentodi una autovettura Smart che, poco prima, in via goldoni del citato Comune di Cernusco sul naviglio, non aveva ottemperato all’alt.

Intercettato il veicolo in fuga nel centro urbano del comune di Carugate, il conducente del veicolo in fuga, vistosi chiudere tutte le vie di fuga, andava volutamente a collidere con l’automezzo militare, speronandolo nella parte anteriore sinistra;

I soggetti a bordo del mezzo tentavano una ulteriore fuga, a piedi, venendo pero’ bloccati dopo una lieve collutazione che rendeva necessaria immobilizzazione forzata;

Sottoposti a perquisizione veicolare e personale, questi venivano trovati in possesso di oggetti atti allo scasso (in particolare uno spadino per aprire le auto in sosta) accertandosi, altresi’, che il predetto lossetto, minorenne, si trovava, ovviamente, alla guida del veicolo sprovvisto di patente di guida poiche’ mai conseguita.

In corso accertamenti atti a verificare esistenza copertura assicurativa del mezzo, risultato intestata ad una  52 enne domiciliata nel campo nomadi di Milano viale Idro.

 

I due militari speronati, visitati presso ospedale civile vimercate, venivano giudicati guaribili con pochi giorni di prognosi per le conseguenze dei colpi ricevuti dall’impatto;

I rilievi del sinistro sono stati svolti a cura della polizia locale di carugate.

I due sono stati denunciati all’autorita’ giudiziaria minorile, considerando che per tale tipologia di reati non e’ previsto l’arresto per i minorenni, benche’ pluripregiudicati entrambi.

Commenti   
0 #4 Tango Down 2013-05-23 12:03
Grazie Sindaco.
Tu sì che ci libererai dal male.
È possibile avere una tua foto con spada e scudo, in tenuta da battaglia?
0 #3 Cinzia 2013-05-23 11:48
Fra un anno farò parte della comunità Concorezzese e queste notizie mi fanno sperare che finalmente qualcuno si muove per delle città più sicure. Queste persone, senza lavoro, senza casa e senza "tutto" vanno comunque rimandate al loro paese dove sicuramente staranno meglio che qua (e anche noi....).
0 #2 Max 2013-05-22 09:33
Ben vengano questi "sfratti", ma le persone che abitano questi tuguri (purtroppo...) restano e continuano le loro attività.
Quando un "censimento" ed un allontanamento definitivo di questa gente?
0 #1 tango 2013-05-22 07:31
FINALMENTE ..... QUALCOSA DI BUONO

Grazie Sindaco

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI