Clandestini nel camion: caso isolato?

cc.jpg

Concorezzo. Dopo il ritrovamento dei quattro giovani afgani nascosti nel rimorchio di un camion fermatosi alla Dogana (leggi qui), ci si chiede se non sia scoperta solo la proverbiale "punta dell'iceberg". Al momento i quattro sono ancora accolti in case famiglia in attesa di certificarne le identità e l'età. Ma il caso, oltre all'inevitabile strascico di polemiche ha inevitabilmente smosso parecchio le acque. La presenza della Dogana in città e la sconvolgente scoperta ha fatto sì che le Forze dell'ordine dessero il via ad una serie di accertamenti. Il nodo focale è capire se si sia trattato di un caso isolato o se lo stesso corridoio non sia già stato usato in precedenza e quante volte. A tal fine sono stati sentiti i testimoni del fatto e ovviamente si sta cercando di convincere i quattro a raccontare maggiori dettagli su come siano finiti in quel rimorchio. Fino ad ora non sono stati rivelati dettagli per evitare di inficiare le indagini. Quel che è certo è che i giovani clandestini sono parsi molto spaventati e restii a parlare, forse temendo ripercussioni sulle proprie famiglie. 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI