Covid, Luigi non ce l'ha fatta: aveva solo 55 anni

Concorezzo. L'emergenza non è finita, e il numero delle vittime in città sale tristemente a 19. E questa volta si è fermato un cuore giovane, di soli 55 anni, quello di Luigi C., classe 1964, che avrebbe festeggiato il compleanno a luglio. Conosciuto e stimato, Luigi vive nel centro storico. Era ricoverato da diverso tempo: il Covid-19 non gli ha dato tregua fino all'altro giorno, quando i medici hanno dovuto constatare il decesso. A dare l'annuncio è stato il sindaco Mauro Capitanio, durante la diretta Facebook con cui ha comunicato anche che i numero dei cittadini ufficialmente guariti è salito a 25, mentre sono oltre cinquanta i cittadini ancora contagiati, di cui la maggior parte ricoverati in ospedale.

Nonostante questo la fase 2 si è aperta con tantissime violazioni delle ordinanze. Ragazzini sorpresi a giocare a calcio nei giardinetti e negli spazi verdi, assembramenti lungo le vie e in piazza, runners impegnati in allenamenti collettivi senza le distanze di sicurezza, cittadini che ancora (incredibilmente) girano per il paese senza comprovati motivi e senza mascherina. Ora si attende il bilancio dell'Ats ma molti sindaci sono già pronti a reintrodurre misure più restrittive se il virus avesse un'altra impennata.

COSA SI PUO' FARE

Lombardia: cosa si può fare dal 4 al 17 maggio

Nella foto il grafico che mostra come finalmente il numero dei guariti abbia superato quello dei decessi: è la prima volta dall'inizio della pandemia

decessi_guariti_concorezzo_9_maggio.jpg

Commenti  
+3 #1 Davide 2020-05-11 10:54
Non capisco francamente il senso della seconda parte dell'articolo.. .le passeggiate sono consentite, quindi se passeggio in paese non va bene? Se ci sono le gelaterie aperte non posso mettermi in coda rispettando distanze e con mascherina? Parlate di assembramenti e poi autorizzate il mercato con numero chiuso ma senza pensare a quelli che si assembrano in attesa di entrare? Questo va bene perché lo avete deciso voi?
Aggiungi commento