Criminale albanese ai domiciliari a Concorezzo

 Un pericoloso criminale albanese, di poco più di vent'anni, sta scontando gli arresti domiciliari a Concorezzo. L'uomo è accusato di una rapina messa a segno al Punto Snai di Arcore e dell'incendio doloso dell'auto di un consigliere comunale di Brugherio, ritorsione forse legata al ruolo di amministratore condominiale di quest'ultimo. Dell'albanese "concorezzese" si è tornato a parlare nei giorni scorsi per l'arresto di un parente, guarda caso arrestato per un'altra rapina compiuta a Brugherio.

Una storia, quest'ultima, al limite dell'assurdo perché per scagionare l'autore del colpo si sarebbe autoaccusato il fratello, minore all'epoca dei fatti.b_450_500_16777215_00_images_manette.jpeg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI