Dato shock dell'Espresso: Concorezzo gioca alle slot 35 milioni di euro

slot_concorezzo.JPG

Concorezzo. Il dato va sicuramente controllato, parametrato e contestualizzato. Ma di primo acchito fa venire i brividi. Secondo i dati raccolti dal Gruppo l'Espresso (attingendo dall'Agenzia delle dogane e dei monopoli) a Concorezzo nel 2016 si sono giocati alle slot 35,6 milioni di euro. Considerando la popolazione complessiva, è come se ogni concorezzese avesse giocato in un anno 2285 euro alle "macchinette". Questo dato, naturalmente, è influenzato dai cosidetti pendolari del gioco, ovvero i cittadini non concorezzesi che si fermano nelle sale slot presenti sul territorio. Le statistiche tengono conto delle VLT, ovvero le Videolottery (o VLT) che accettano anche banconote, sono presenti in locali dedicati e consentono giocate e vincite più alte e delle AWP, chiamate anche “New Slot”, che accettano solo monete e sono presenti anche in bar e tabaccherie.

In città sono presenti 115 apparecchi, 7,4 ogni 1000 abitanti (dato 2016). Gli apparecchi sono di fatto raddoppiati dal 2015 al 2016 e le giocate sono aumentate dell'1,8%. 

Questi dati condanno Concorezzo a essere tra le maglie nere nell'indice di virtuosità che classifica i Comuni per numero di giocate e numero di apparecchi. 

Il confronto con gli altri Comuni. Per comprendere il dato di Concorezzo e la sua enormità, basta fare un confronto con gli altri Comuni. A Vimercate la media delle giocate nel 2016 è stata di 453 euro, Arcore 546 euro, Villasanta 464 euro, Agrate 293. Persino Monza, con i suoi 823 euro procapite, è nettamente indietro nella classifica.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI