E KSB firma a suo modo anche il grattacielo più bello del mondo

boscoverticale.jpgConcorezzo. È il grattacielo più bello del Mondo e si trova a Milano. A decretare che il Bosco Verticale dell’architetto Stefano Boeri (di Boeri Studio) realizzato da Hines Italia in Porta Nuova a Milano, è il grattacielo più bello del Mondo sono stati i giurati del Premio International Highrise Award, che ogni due anni si riuniscono per scegliere. Anche KSB Italia, multinazionale leader nella produzione e nella vendita di pompe e valvole per il trasporto di fluidi con sede a Concorezzo in Brianza, ha contribuito alla sua realizzazione. 

La fornitura è complessa e si completa con circa 200 valvole automatiche, valvole a farfalla, valvole a sfera, valvole di ritegno, filtri e compensatori con diametro dal 50 a 250. Le valvole sono destinate al circuito idrico–sanitario, antincendio, condizionamento e riscaldamento. In particolare circa 70 valvole di controllo hanno l’importante e delicato compito di gestire l’irrigazione e il controllo del bilanciamento e della pressione dell’acqua da destinare alla vegetazione del Bosco Verticale. 

KSB Italia è “fornitrice” storica della città di Milano. Prodotti della multinazionale si trovano per il funzionamento della Stazione Centrale, del Teatro della Scala, alla Fiera di Rho, all’aeroporto di Malpensa, in diversi ospedali cittadini. Oggi, l’impegno anche nello skyline milanese con la fornitura sia al grattacielo più alto d’Italia, quello Unicredit, e sia in quello più bello del Mondo. 

Le motivazioni del premio affermano che il «Bosco Metropolitano» è simbolo della simbiosi Natura-Architettura. Due torri residenziali di 80 e 112 m di altezza (27 e 19 piani, 113 residenze totali) in grado di ospitare 800 alberi fra i 3 e i 9 metri di altezza, 11 mila fra perenni e tappezzanti, 5 mila arbusti, per un totale di oltre 100 specie diverse: un corrispettivo di 20.000 m² di bosco e sottobosco che si fa più fitto in altezza. 

È il primo esempio al mondo di una torre che arricchisce di biodiversità vegetale e faunistica la città che lo accoglie. Questo edificio si sposa con la filosofia di KSB Italia per la quale l’attenzione verso le tematiche ambientali è da sempre una priorità. In occasione dell’annuale giornata dell’ambiente KSB Italia ha distribuito ai dipendenti una piantina di pomodoro, un gesto simbolico per ricordare l’impegno dell’azienda per rendere giorno dopo giorno i suoi prodotti, ma anche l’azienda stessa, sempre più ecosostenibile. 

“Siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione di un’opera così unica – ha commentato Riccardo Vincenti, Consigliere Delegato KSB Italia – Un progetto che onora la città di Milano e l’Italia intera”.  

L’impegno KSB Italia per l’ambiente: nel 2009 la creazione di un frutteto aziendale, nel 2010 

l’installazione di un impianto con pannelli fotovoltaici sul capannone che ha consentito nel 2013 

un’energia prodotta totale di 57 MWh, che contribuisce al contenimento delle emissioni di CO2, e ogni 

anno la pubblicazione del Bilancio di Sostenibilità rendendo pubblici i risultati e i progressi raggiunti 

e programmando possibili obiettivi futuri. 

L’impegno green è soprattutto nei progetti e nei prodotti. E’ degli ultimissimi mesi per esempio la 

fornitura alla Cartiera Favini S.p.A., leader nella produzione di carte grafiche e speciali, di una 

pompa HGM per l’alimentazione caldaia con l’aggiunta di motore KSB SuPremE® da 110 kW con 

inverter. Tale soluzione consentirà un abbattimento dei consumi energetici, grazie ad un risparmio di 

circa 40% dovuto al motore KSB SuPremE® da 110 kW pilotato da inverter KSB per la regolazione 

della velocità. 

 

Aggiungi commento