"Eliporto" di Rancate, confermato l'incidente

b_450_500_16777215_00_images_eliporto.jpegConcorezzo. Nè modellini di elicottero nè piste per gli amanti di fuoristrada in miniatura. Quello che era precipitato più di un mese fa in località Rancate, all'interno di un appezzamento che in Comune risulterebbe come azienda agricola, era proprio un elicottero. Un elicottero vero. 
Alcuni giorni fa incaricati dell'ufficio tecnico e della Polizia locale hanno fatto un sopralluogo nella proprietà dove, alla fine di marzo, diversi testimoni avevano visto precipitare un elicottero. Qualcuno aveva anche parlato di "abbaglio", riferendo di aeroplanini in miniatura. L'incidente, come già riferito dal nostro giornale, c'è stato e, per fortuna, il pilota si è ferito in maniera non grave, nonostante l'incendio che sarebbe scoppiato dopo l'impatto. I tecnici del Comune dovevano allora verificare se all'interno della proprietà ci fosse l'azienda agricola o meno. Vi avrebbero trovato alcuni rottami dell'elicottero (forse posti sotto sequestro per gli accertamenti del caso), un trattore e niente di rilevante da far pensare ad altre attività. L'atterraggio e il decollo degli elicotteri (confermati dai proprietari) avverrebbero nel rispetto delle normative, che non prevederebbero autorizzazioni da parte del Comune trattandosi di aree private. In Giunta ora si attende il verbale ufficiale del sopralluogo, ma al momento il rebus sembrerebbe definitivamente risolto, seppure con una tempistica non propriamente brianzola.

Nella foto un'immagine del satellite riferita a qualche anno fa.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI