Escrementi in piazza Castello, fotografata la responsabile

Concorezzo. A quell'ora, intorno alle 22, piazza Castello era pressoché deserta. Pochi ragazzi nei paraggi, due caschi appoggiati su una panchina e, a un certo punto, come rivelano le immagini degli impianti di videosorveglianza del Municipio, ecco comparire nitidamente una ragazza di circa 20 anni. La giovane sta portando a passeggio il suo cane quando l'animale si ferma nel bel mezzo della piazza a fare i propri bisogni. Nulla di male, se non che la padrona, in assoluta tranquillità, se ne va lasciando tutto a terra. La scena si è verificata giovedì sera dell'altra settimana. Venerdì mattina in tanti hanno segnalato la vergognosa "dimenticanza" alla Polizia locale, che ha preso in visione i fotogrammi delle telecamere. Le immagini sono molto nitide e la ragazza è già stata identificata. In arrivo una sanzione che potrebbe arrivare anche a 500 euro.

LO SAPEVATE CHE...?

Il Codice penale punisce chi lascia gli escrementi del cane non raccolti in un luogo pubblico (per strada, sul marciapiede, nell’androne di un palazzo, ecc.). In particolare, commette reato chiunque deturpa o imbratta cose mobili altrui con una multa fino a 103 euro. La sanzione, però, va da 300 a 1.000 euro se il fatto viene commesso su beni immobili o su mezzi di trasporto pubblici o privati. In questo caso è prevista anche la reclusione da 1 a 6 mesi. Pena ancora più severa se le feci vengono depositate e non raccolte su cose di interesse storico o artistico: reclusione da 3 mesi a 1 anno e multa da 1.000 a 3.000 euro.

deiezioni_municipio.jpg

Commenti  
+1 #5 Gianni Rovelli 2020-11-13 11:58
telecamere anche per il rispetto del codice della strada
divieti di sosta, divieti di acceso non rispettati!!!
0 #4 Gianni Rovelli 2020-11-10 08:13
Sono d'accordo per le telecamere, anche per i il
rispetto del codice della strada!!!
+2 #3 Max B 2020-10-06 12:50
Le telecamere hanno individuato UNA persona, gli occhi della gente comune ne vedono a decine, tutti i giorni, in tutte le strade...
Marciapiedi come percorsi di guerra, vetrine e saracinesche dei negozi, porte e portoni che affacciano sulle strade usate come vespasiani...
E spesso, anche se colti "sul fatto", i proprietari degli in colpevoli animali NON PULISCONO o minimizzano!
Incredibile, in un paese che si vorrebbe considerare "civile"!
+2 #2 umberto 2020-10-06 06:45
..."Pena ancora più severa se le feci vengono depositate e non raccolte su cose di interesse storico o artistico: reclusione da 3 mesi a 1 anno e multa da 1.000 a 3.000 euro." ....se si mettesse una telecamera e dei controlli con sanzioni annesse sullo spazio antistante la chiesetta di S Eugenio, (prato e piante circostanti) tra escrementi vari di cani e di persone che nelle ore serali/notturne frequentano e utilizzano la zona come WC a cielo aperto...potrem mo rimpolpare benino le casse del nostro Comune.
+7 #1 MB 2020-10-05 14:40
Finalmente hanno beccato qualcuno... e finalmente qualche multa... io metterei telecamere OVUNQUE per questa problematica che è una vera scocciatura: OGNI SANTO GIORNO ne trovo una da qualche parte.
Investite nel mettere telecamere e vedrete come si ripagheranno velocemente... piuttosto fate sempre pagare IL MASSIMO POSSIBILE DELLA MULTA!!!
... e la città sarà più pulita!
Aggiungi commento