Falsi invalidi, Monza insegna come stanare i furbetti

b_450_500_16777215_00_images_passinvalidi.jpegLunedì 9 gennaio la Polizia Locale ha organizzato un servizio mirato di contrasto dell'utilizzo di contrassegni d’invalidità falsi. Nel corso dell’operazione il personale impiegato in attività presidio e controllo del territorio ha notato la presenza di due veicoli in sosta in stalli per disabili con esposti contrassegni di dubbia validità anche se difficilmente distinguibili dagli originali per quanto appurabile dall’esterno delle vetture.

In entrambi i casi le auto erano posteggiate nei pressi della stazione FS, precisamente uno in piazza Castello, l'altro nel posteggio adiacente alla stazione delle FS.

Per il controllo è stato disposto l'impiego di personale in parte in abiti civili. L'attività è stata oggetto di ripresa con la videosorveglianza gestita dalla Centrale Operativa.

Il primo autore del reato è D.D. di anni 54, residente a Monza, familiare di una disabile non a bordo della vettura. L’uomo utilizzava la copia a colori del documento originale adducendo come improbabile scusa il fatto che temeva il furto dell'originale dal veicolo.

Il secondo autore del medesimo reato è A.D. di anni 46, residente a Villasanta; anch'egli è familiare di una disabile non a bordo della vettura.

Il veicolo era in sosta sicuramente fin dalla mattinata e il conducente controllato si è assunto la responsabilità di aver eseguito la copia a colori del documento originale poi utilizzandolo giustificandosi dicendo che l'originale era a bordo di altro veicolo di proprietà familiare anch'esso utilizzato dalla disabile titolare.

Entrambi i conducenti sono stati denunciati per pubblicazione ed uso di atto falso.

Da evidenziare infine la contestazione ad entrambi della violazione dell’art. 188 del CdS con sanzione di 80 euro e decurtazione punti 2 sulla patente.

Commenti   
0 #2 ulissoni 2012-01-13 09:38
Se Monza insegna speriamo che Concorezzo impari .....difficilme nte ho visto multare auto senza contrassegno disabili parcheggiate negli stalli gialli riservati, e questo soprattutto davanti alle scuole negli orari di arrivo o di uscita degli studenti. Come genitore di disabile e munito di regolare contrassegno esposto sull'auto, mi devo spesso confrontare o meglio scontrare con persone "incivili" che occupano abusivamente il posto riservato ai disabili...sorv olando sugli insulti che spesso ricevo e sulla solita scusa "...mi fermo solo 1 minuto poi vado via..." sarebbe auspicabile per Concorezzo, oltre a una maggiore "civilta'" anche un maggior controllo e relativo sanzionamento (cosa che tra l'altro farebbe bene alle casse comunali). Di questa "disattenzione" ne è chiara prova il fatto che da mesi lo stallo giallo disabili adiacente all'ingresso del parchetto di fronte a Villa Teruzzi è sempre occupato da auto non munite di contrassegno. Addirittura è stato divelto il relativo cartello di segnalazione, questo nonostante tutti i santi giorni un equipaggio della polizia locale si ferma per aprire o chiudere il cancellone del parchetto. Ringrazio per l'attenzione.
UL
0 #1 ulissoni 2012-01-13 09:38
Se Monza insegna speriamo che Concorezzo impari .....difficilme nte ho visto multare auto senza contrassegno disabili parcheggiate negli stalli gialli riservati, e questo soprattutto davanti alle scuole negli orari di arrivo o di uscita degli studenti. Come genitore di disabile e munito di regolare contrassegno esposto sull'auto, mi devo spesso confrontare o meglio scontrare con persone "incivili" che occupano abusivamente il posto riservato ai disabili...sorv olando sugli insulti che spesso ricevo e sulla solita scusa "...mi fermo solo 1 minuto poi vado via..." sarebbe auspicabile per Concorezzo, oltre a una maggiore "civilta'" anche un maggior controllo e relativo sanzionamento (cosa che tra l'altro farebbe bene alle casse comunali). Di questa "disattenzione" ne è chiara prova il fatto che da mesi lo stallo giallo disabili adiacente all'ingresso del parchetto di fronte a Villa Teruzzi è sempre occupato da auto non munite di contrassegno. Addirittura è stato divelto il relativo cartello di segnalazione, questo nonostante tutti i santi giorni un equipaggio della polizia locale si ferma per aprire o chiudere il cancellone del parchetto. Ringrazio per l'attenzione.
UL

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI