Festa del paese, Zaninelli: "Un successo fortemente voluto dal Comune"

manzoni2015 (16).jpg Concorezzo. Il bilancio del giorno dopo è di quelli da euforia. La folla (oltre un migliaio di presenze in tutta la giornata di domenica) che ha deciso di riversarsi in centro per la festa del paese, attirata da bancarelle, corteo manzoniano, sbandieratori e rievocazioni di ogni genere (giochi da cortile, dimostrazione di tombolo, falconieri e tanto altro), ha riempito di orgoglio e soddisfazione l'organizzatore (l'Associazione la Presentosa di Belinda Luciani) e l'Amministrazione comunale, che ha creduto e sostenuto (anche economicamente) l'aspetto culturale di questo evento, in alternativa alla solita e storica presenza dei baracconi in via Aldo Moro.

"Il Comune ha giocato un ruolo di primo piano in questo evento, a partire dal patrocinio e dal contributo economico (circa 1500 euro, ndr) - spiega il vicesindaco e assessore alle Culture, Identità e tradizioni Micaela Zaninelli - Lo scorso anno il corteo manzoniano si era tenuto, in maniera più sommessa, ad ottobre. Il mio assessorato ha proposto di spostarlo quest'anno il giorno della festa del paese, arricchendo la manifestazione con altre iniziative parallele. E questo perché abbiamo avuto la precisa volontà politica di dare una svolta alle vecchie e desolate feste del paese, inserendo questa giornata in un più ampio progetto culturale. Ovviamente ringraziamo l'associazione La Presentosa per aver organizzato gli eventi e i vari gruppi e hobbisti che hanno aderito".

L'idea del vicesindaco Zaninelli e delle persone che lavorano a supporto dell'assessorato è quella di creare una nicchia di turismo di passaggio attratta non solo da manifestazioni estemporanee ma anche dalle ricchezze, spesso sconosciute, del territorio.

"Non dimentichiamo - aggiunge il vicesindaco - che Concorezzo è stata protagonista in Expo con l'adesione al prestigioso progetto “Terra & Acqua” con Davide Van De Sfroos con cui abbiamo valorizzato sia in una originale guida turistica che in uno spettacolare docu-film l'impronta longobarda e i legami con la regina Teodolinda, la storia dei Catari e le presenze medioevali. Abbiamo aderito all’ Associazione Longobardia e avviato il progetto internazionale “Longobard Across the Europe”, progetto che il nostro comune, essendo uno dei comuni che può testimoniare la presenza dei Longobardi, porterà avanti anche con la collaborazione dell’ Archivio storico e che sfocerà in un corposo documento che verrà consegnato entro luglio del prossimo anno alla Commissione europea per la sua approvazione. L'obiettivo è l'scrizione anche di Concorezzo nell’ albo europeo dei percorsi storici culturali. Per questo la festa del paese in stile medioevale non è casuale, ma è stata voluta per avvicinare giovani ma anche adulti alla riscoperta e valorizzazione della nostra storia".

Leggi anche

De Sfroos in paese per Expo, e svela un inedito su Vittorini

Terra&acqua: Lombardia, Brianza e Concorezzo in una straordinaria enciclopedia

manzoni2015 (24).jpg

manzoni2015 (30).jpg

manzoni2015 (41).jpg

 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI