Furto alle elementari, il Consiglio devolve il gettone di presenza

b_450_500_16777215_00_images_brambillazaninelliusuelli.jpegConcorezzo. Loro, i consiglieri comunali di Concorezzo, la casta non sanno nemmeno cosa sia. Il loro lavoro viene "ricompensato" con circa dieci euro lorde a seduta, che al netto dei preconsigli, commissioni e impegni vari fanno qualcosa come 50 centesimi all'ora. E forse anche meno.
Ieri sera, all'unanimità (Cdc, Lista civica, Pd, Centrosinistra, Pdl e Lega), i consiglieri hanno dimostrato ancora di più la gratuità del loro impegno politico: accogliendo una richiesta del consigliere leghista Daniele Usuelli (nella foto a destra insieme al capogruppo Roberto Brambilla e all'assessore Micaela Zaninelli), hanno deciso di devolvere il gettone di presenza della seduta e di quella futura alle necessità della scuola elementare di via Marconi. Un gesto di solidarietà a poche ore dal vergognoso furto dei regali che avrebbero dovuto alimentare il Pozzo di San Patrizio, iniziativa appunto destinata a raccogliere i fondi per la didattica dello storico plesso cittadino.
La decisione del Consiglio porterà in dote qualche centinaia di euro, ma il valore aggiunto è dato dalla portata simbolica del gesto.
Intanto i carabinieri della stazione di via Ozanam stanno cercando di far luce sull'episodio. Il fatto che nessuno abbia forzato porte o cancelli dimostra inequivocabilmente che il furto è stato compiuto durante gli orari di apertura del plesso, approfittando magari dell'apertura pomeridiana per le attività sportive ospitate in palestra. Resta il fatto che il ladro è andato a colpo sicuro: sapeva dov'erano alloggiati i regali e si è pure concesso il lusso di scartare i pacchetti e selezionare cosa portare via...

Commenti   
0 #8 Poto 2013-06-03 11:52
questi comportamenti 'da grillini 'mi danno una moderata speranza di cambiamento anche a livello locale. Speriamo che non sia solo di immagine , come fanno a Roma pd+pd-l. Poto
0 #7 ED 2013-05-28 11:52
Caro Fabio,
i tuoi complimenti mi lusingano.
Ma visto che gli "sprechi" non sono quelli che io ho citato, quali dovrebbero essere?In base alla tua risposta dovresti saperlo, no? E penso che valgano più di 50 centesimi....
dai...facciamo i seri una buona volta.
0 #6 Fabio 2013-05-28 10:22
Caro "ED",
spiace leggere tanta frustrazione e invidia da 4 soldi nelle tue parole. La democrazia che dimostri di non conoscere è così: nei Comuni si fa politica praticamente per volontariato, e dobbiamo dire grazie a tutti quelli che dedicano il loro tempo alla collettività. Poi, scusami, ma il listino delle auto che furono comprate anni fa è davvero una imbecillità: cosa vuoi dimostrare? Secondo te c'è qualcuno disposto ad acquistarle? Ormai ci sono e restano a patrimonio. Gli sprechi non sono quelli. Vergognati
0 #5 ED 2013-05-28 06:56
Caro Fabio,

io tuoi complimenti mi fanno solo piacere, non ti preoccupare. Se il sindaco e tutti gli assessori non prendono nulla rispetto a quanto lavorano...è cabert puro. E poi, sbaglio o tutti gli stipendi, visto che il comune ha 15000 abitanti, devo essere on-line (giornale di Vimecate, ndr)? Perchè non li vedo?

Cmq...mi devono spiegare le 2 auto blu, di cilindrata maggiore o uguale 1.900, che il comune ha in proprio possesso??!! Cosa se ne fa??!!

http://156.54.102.224/public2.aspx?token=2293
0 #4 Fabio 2013-05-27 15:29
Caro "ED",
ha qualche problema in testa, evidentemente. I consiglieri prendono un gettone di circa 10 euro a seduta, il discorso dei 50 centesimi è per suddividere il compenso per le ore messe in campo e per dire che la casta non esiste. La sua ignoranza in materia poi esplode quando parla di casta per sindaco e assessori, che rispetto al lavoro e alle ore passate in Comune non prendono nulla. E lei quando ha devoluto?

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI