Furto del bidone, identificato e denunciato l'autore: è un insospettabile di Agrate

Furto del bidone, identificato e denunciato l'autore.jpgConcorezzo. Incensurato, benestante, allo soglia dei settant'anni. Non credevano ai propri occhi i carabinieri della caserma di via Ozanam, comandati dal luogotenente Fulvio Carotenuto, quando si sono trovati faccia a faccia con l'autore di un singolare furto. Alcuni giorni fa, infatti, la titolare del nuovo Tamoil al confine con Agrate, aveva denunciato, con tanto di foto tratta dall'impianto di videosorveglianza, la sottrazione di un bidone della spazzatura. Un oggetto che si trova tranquillamente in vendita a un prezzo variabile tra i 15 e i 25 euro. La sera del 12 gennaio, intorno alle 21,30, un uomo, a bordo tra l'altro di  una lussuosa auto, ha pensato bene di rubarlo, non prima di aver tolto il sacco della spazzatura. La titolare non si è limitata a fare denuncia ai carabinieri: ha anche pubblicato la foto su facebook. Con l'indetikit e la targa dell'auto, i carabinieri hanno impiegato pochi minuti a identificare l'autore, residente ad Agrate, e a convocarlo in caserma. Sembra che il settantenne prima abbia negato, poi davanti alle prove ha confessato e, infine, restituito ai militari il maltolto. Gli stessi carabinieri lo hanno poi restituito alla stazione di servizio. Il tardivo pentimento non ha evitato la denuncia per furto a carico dell'uomo: alla fine il giudice potrebbe decidere per l'archiviazione della pratica, ma sulla fedina penale dell'uomo resterà per alcuni anni la denuncia.

Nella foto il bidone restiuito (foto tratta da https://www.facebook.com/tamoilvimodrone.mariella?fref=ts)

LEGGI LA CRONACA DEL FURTO

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI