Giocattoli killer a Monza, così si uccidono bambini per pochi soldi

b_450_500_16777215_00_images_bambinipericolo.jpegLi hanno sequestrati a Monza a pochi passi da Concorezzo.Prima che potessero uccidere ignari bambini. Giocattoli non a norma, killer invisibili.

Oltre 2,4 milioni di giocattoli pericolosi, prodotti contraffatti e irregolari, per un valore che supera i 5,7 milioni di euro, sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza del Verbano Cusio Ossola in una vasta operazione in Piemonte e Lombardia.
I sequestri sono stati fatti nell'ambito di un'inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Verbania, condotta dai finanzieri della Tenenza di Omegna, partita dopo alcuni sequestri di articoli contraffatti avvenuta nell'ottobre 2011.
Le indagini hanno permesso di ricostruire la filiera di distribuzione dei prodotti contraffatti e privi dei requisiti di sicurezza. I controlli in alcuni negozi della provincia, in maggior parte di proprieta' di cittadini cinesi, ha poi portato al sequestro di numerosi prodotti e alla scoperta di un grande magazzino di distribuzione a Monza.
I sequestri sono stati fatti nelle provincie del Verbano Cusio, Ossola, Novara, Vercelli, Milano e Monza. Tra gli articoli sequestrati vi e' un ingente quantitativo di palline igroscopiche dichiarate dannose per la salute, avendo causato, in passato, il soffocamento di un bambino. I sigilli sono stati apposti anche a numerosissimi giocattoli privi dei requisiti di sicurezza, a oggetti e capi di abbigliamento e accessori di moda contraffatti, e a prodotti elettrici potenzialmente dannosi per la salute. (ANSA).

Aggiungi commento