Il Comune certifica l'acqua di tutte le fontane pubbliche

fontanella.JPGConcorezzo. Acqua bene primario? Certamente. Ma soprattutto acqua potabile e certificata. Per questo il Comune ha deciso di fare il "tagliando" a tutte le fontane e fontanelle presenti in paese. Prima di tutto per evitare quelle odiose perdite che rappresentano un vero e proprio spreco (nonché un costo per la collettività). Ma anche per verificare le condizioni igieniche di quelle che, in estate e in tempi di crisi, costituiscono comunque preziose fonti (gratuite) di abbeveramento. Una società specializzata è stata incaricata di fare il monitoraggio e la revisione di tutti gli impianti, con una spesa di circa 9.500 euro.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI