Il Comune mette mano allo Stadio comunale, palestra di sport per 400 ragazzi

stadio.JPGConcorezzo.Dopo aver realizzato il nuovo palazzetto di via La Pira per le società di pallavolo e basket, dopo aver messo mano all'annosa questione della piscina (ad agosto il bando di gara), il Comune si prepara ora a dare una risposta ai quasi quattrocento bambini, giovani e ragazzi che militano sotto le varie maglie biancorosse del GSD Concorezzese. La Giunta guidata dal sindaco Riccardo Borgonovoha dato inizio all'iter di riqualificazione dello stadio comunale di via Pio X, seguendo l'innovativa procedura delleasing costruendo, che eviterà anche l'accensione di mutui. Un percorso che comprta un investimento di circaun milione di euro, con un'uscita di denaro di circa 100mila euro per i prossimi dieci anni.

"Questo intervento - spiega il sindaco - fa parte di un'operazione complessiva che sta decisamente innalzando il livello di qualità delle nostre strutture, evitando che i ragazzi di Concorezzo vadano a cercare alternative fuori paese. E' un progetto intelligente, ponderato e che offre al Comune una serie di garanzie sul fronte economico e assicurativo. Mettiamo finalmente mano a un problema noto, che tocca quasi 400 calciatori. L'ultimo passo di questo percorso sarà la pista di pattinaggio, a cui è destinata in parte l'area da 62.000 metri quadrati già destinata a impianti sportivi sempre vicino a via Pio X".

L'intervento allo stadio prevede il rifacimento del campo centrale e di un campo di allenamento in erba sintetica, il rifacimento dell'impianto di illuminazione e della recinzione e la messa a norma della tribuna.

 

Prime polemiche dall'opposizione di Vivi Concorezzo. " Pur ritenendo che ai nostri ragazzi debbano essere offerte strutture sportive adeguate - scrivono - Vivi Concorezzo ritiene chela città abbia ben altre priorità, e che un intervento di sistemazione dei campi di calcio si possa fare a costi ben più contenuti. A questo fine ci siamo già attivati per chiedere formalmente all’amministrazione una revisione e ridiscussione del progetto".

Commenti   
0 #17 Emilia 2015-02-19 20:49
Risposta a Claudio. E' vero, la Giunta Borgonovo non ha realizzato il palazzetto, anche se parte dei lavori sono stati ultimati durante lo scorso mandato. Per cause di forza maggiore, anche l'inaugurazione prevista in un ' occasione importante, come i giochi olimpici internazionali dei disabili, che si sono tenuti in Brianza lo scorso anno e in particolare per il tennis a Concorezzo, dove abbiamo ospitato una squadra svizzera, è stata rimandata a data da destinarsi.
Ma una cosa fondamentale ha fatto la Giunta Borgonovo per il palazzetto: ha individuato un'importante associazione del nostro territorio che in questi anni ha saputo dimostrare quanto impegno dedica per la gestione, il funzionamento e la cura di questo impianto sportivo. Io stessa ho avuto modo di conoscerne i volontari, impegnati ogni giorno nella gestione del palazzetto, davvero per il bene comune di tutti. Perchè ricordiamoci che il palazzetto è utilizzato da tutti: scuola, società sportive concorezzesi e non. Ringrazio la pallavolo, Arosio e la sua instancabile band.
0 #16 Marco 2015-02-18 20:11
...... complimenti nn hai altro da fare che commentare ..... sarai di Agrate !!!
0 #15 lorenzo b. 2015-02-18 11:54
Che commento stupido Marco...
0 #14 Marco 2015-02-17 07:15
Sono contento, finalmente dopo il lontano 1982 ci si prepara ad un restyling del vecchio comunale.
Lo sport è cultura. Chi non fà nn sbaglia mai !!
0 #13 paolo vc 2015-02-16 23:42
Mi scusi, Marina, cosa intende con la frase "per le scuole stanno per partire interventi di riqualificazione".
Mi sembra che il treno "fondi Renzi " sia passato. Quella e' stata a tutti gli effetti una grandissima occasione persa.
Personalmente avrei tentato di richiedere lo stesso il finanziamento anche se non avessi avuto i requisiti (dubito).
Il signor sindaco aveva parlato di eventuali azioni nel caso crollasse parte dello stabile.
Bene, cosa lecita, ma come ci poniamo d'innanzi alle istituzioni quando queste potrebbero rispondere che il comune di Concorezzo NON ha richiesto i fondi (come sembrerebbe).
MI sembra che il classico cerino è rimasto nelle mani di questa amministrazione e vedremo come andrà a finire.
Per il bene di tutti mi auguro nel migliore dei modi.
Aggiungi commento