Il killer del Tribunale sorpreso a Concorezzo e fermato a Vimercate

giardiello.JPGConcorezzo. Era diretto a Carvico, in provincia di Bergamo, dove aveva probabilmente intenzione di fare la sua quarta vittima. Claudio Giardiello, imprenditore beneventano di 57 anni, che questa mattina ha ucciso tre persone nel Palazzo di Giustizia di Milano, è stato arrestato anche grazie al fondamentale contributo dei carabinieri di via Ozanam. Sono stati i militari della caserma cittadina, infatti, a intercettare lo scooter Suzuki Burgman di colore grigio con cui il killer si era dato alla fuga dopo la strage. Di lui si sapeva tutto: generalità, volto e targa della moto. Intorno alle 12,40 Giardiello è passato da Concorezzo, percorrendo la Provinciale 2, Monza-Trezzo. All'altezza di via Dante i carabinieri di Concorezzo, impegnati come tantissimi altri militari alla ricerca del pluriomicida, lo hanno finalmente trovato e hanno subito diramato le ricerche via radio. Intorno al fuggitivo si è stretta la morsa dell'Arma: il killer ha proseguito verso Vimercate, per dirigersi poi verso la autostrada A4. Braccato dai carabinieri ha cercato di fuggire nel quartiere Torri Bianche, ma lì è stato arrestato dai carabinieri di Vimercate.

La cronaca della tragedia

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI