Il ministro Passera commissaria una coop di Concorezzo

corrado-passeraConcorezzo. I segugi del ministro alla Sviluppo Economico, Corrado Passera, sono arrivati anche a Concorezzo.
Un'ispezione sui requisiti di una cooperativa di pulizie ha fatto emergere delle irregolarità. Da qui la nomina di un commissario. Ecco tutta la storia pubblicata sulla Gazzetta ufficiale. 

IL DIRETTORE GENERALE per le piccole e medie imprese e gli enti cooperativi

 

Visto l'art. 12 del decreto legislativo 2 agosto 2002, n. 220;
Visto l'art. 2545-sexiesdecies del codice civile;
Visto il decreto legislativo n. 165/2001, con particolare riferimento all'art. 4, comma 2;
Vista la legge n. 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni;
Visto il verbale di revisione del 23 dicembre 2010 ed il successivo accertamento del 31 gennaio 2011, redatti dai revisori incaricati dall'Unione italiana cooperative, nei confronti della società cooperativa «Interventi rapidi pulizie società cooperativa a responsabilita' limitata», con sede in Concorezzo (Monza-Brianza);
Considerato che in sede di verifica revisionale sono emerse una serie di irregolarita' gestionali, presupposto per l'adozione del presente provvedimento, meglio descritte nel citato verbale cui si rinvia e che si intendono qui richiamate; Considerato che la cooperativa a seguito della formale comunicazione di avvio del procedimento amministrativo, ai sensi degli articoli 7 e 8, legge n. 241/1990 e successive modificazioni, datata 8 novembre 2011, prot. n. 210324, non ha formulato alcuna
osservazione ne' ha dimostrato di aver sanato le irregolarità a suo tempo contestate dal revisore nel verbale di revisione del 23 dicembre 2010 ed il successivo accertamento del 31 gennaio 2011, che si intendono qui richiamate;

Visto il parere favorevole unanime in merito all'adozione del provvedimento di gestione commissariale espresso in data 13 settembre 2012 dalla Commissione centrale
per le cooperative di cui all'art. 4 del decreto del Presidente della Repubblica, n. 78/2007, come da verbale agli atti cui si rinvia;

Ritenuto che nel caso di specie, pertanto, ricorrano i presupposti per l'adozione del provvedimento di cui all'art. 2545-sexiesdecies del codice civile, come risultante dai citati accertamenti ed in particolare si segnala che e' emerso quanto segue: mancata redazione del regolamento di cui alla legge n. 142/2001, le cariche sociali non sono state rinnovate, nella nota integrativa al bilancio non viene evidenziata la condizione di prevalenza, i requisiti dei soci non sono coerenti con l'attivita' svolta e non viene assicurata parita' di trattamento tra i soci;

Decreta: Art. 1 Sono revocati gli amministratori ed isindaci della societa' cooperativa «Interventi rapidi pulizie societa' cooperativa a responsabilita' limitata», con sede
in Concorezzo (Monza-Brianza), codice fiscale n. 05375270963 costituita in data 11 luglio 2006.

 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI