In casa nascondeva un chilo di droga, munizioni e soldi sporchi

 

arrestoconco21marzo14.jpg

Concorezzo. Quella casa in paese la usava come domicilio. Da due settimane. La residenza, a livello di anagrafe, era a Monza. Un covo particolare quello di L.V., 39 anni, disoccupato e con precedenti alle spalle. Quando i carabinieri della Compagnia di Monza hanno bussato alla sua porta, in zona via Kennedy, il giovane era visibilmente nervoso.
Come avrebbe potuto giustificare la presenza di un chilo e cento grammi 
di hashish, suddivisi in 11 panetti, occultati alcuni in uno zaino altri in una scatola da scarpe, due banconote da 200 euro ed una da € 100 false ed otto proiettili di vario calibro? Non solo. In tasca il giovane aveva altri 1600 euro, sequestrati dai militari perché "probabile provento dell’attività di spaccio".
Finita la perquisizione, per L.V., sono scattate le manette.

Le indagini proseguono per capire se il giovane agisse da solo o con l'aiuto di complici.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI