Incendio nel capannone, un cortocircuito la causa

capannone_incendio.jpegConcorezzo. Sarebbe stato un cortocircuito a far sprigionare martedì sera, intorno alle 20, le fiamme in un capannone di via Alessandrini. Le fiamme avrebbero prima avvolto un veicolo parcheggiato all'interno e da quello si sarebbero propagate al materiale presente all'interno per poi lambire il tetto. Oltre ai Vigili del fuoco (intervenuti con cinque automezzi) e ai carabinieri di Monza e Concorezzo, sul posto era intervenuta anche un'ambulanza dell'Associazione volontari di Pronto soccorso e pubblica assistenza. In un primo momento, data l'attivazione in emergenza in codice giallo, si era pensato ad una persona rimasta ustionata. In realtà si sarebbe trattato di una donna di 54 anni che, viste le fiamme e pensando che provenissero dalla propria abitazione, si era sentita male. Una volta assistita dai soccorritori, la concorezzese, residente in via Alessandrini, ha rifiutato il trasporto in ospedale. Anche i proprietari del capannone, contattando la nostra redazione, hanno tenuto a precisare che nessuno era all'interno al momento dell'incendio e nessuno è rimasto ferito.

Leggi anche

Sport per tutti, sabato torneo con il Capannone

Dalla Regione 100.000 euro per la sicurezza

Toponomastica, Concorezzo rende omaggio a Oriana Fallaci

Gerry Scotti dona 5000 euro al liutaio Radaelli

Aggiungi commento