Incendio sospetto in via Repubblica, divorate quattro auto

incendioREP8.jpg

incendioREPUB1.jpg

incendioREPUB2.jpg

Concorezzo. L'incendio che scoppia all'improvviso e poi le fiamme che, una dopo l'altra, si divorano letteralmente quattro auto. Se verrà confermata l'origine dolosa è ancor più grave e preoccupante quanto avvenuto ieri sera, intorno alle 22,15, nel parcheggio di via Repubblica, nel cuore del centro storico e a pochissimi metri dal Municipio. E' a quell'ora che alcuni residenti e passanti vedono scaturire delle fiamme nei pressi di una utilitaria parcheggiata sul lato del posteggio in pavet che costeggia lo spazio verde che ospita il monumento ai Caduti. Appena il tempo di allertare il 115, numero di emergenza dei Vigili del fuoco, e il rogo si estende a macchia d'olio ad altre tre vetture. Nel quartiere scoppia il panico: c'è rischio di esplosione, ma sono tanti ugualmente a scendere in strada per assistere all'impressionante spettacolo. Il bagliore delle lingue di fuoco, mischiato al lampeggiare dei mezzi di soccorso, richiama ai balconi e alle finestre tantissimi residenti di via Repubblica, Varisco, Libertà, Carducci e volta.

In pochi minuti arriva sul posto anche il sindaco, Riccardo Borgonovo.

 

Via Repubblica interseca via Libertà e dal centro decine di persone si fermano sull'incrocio ad osservare il lavoro dei Vigili del fuoco di Vimercate che prosegue senza sosta per oltre un'ora. Domate le fiamme, spazio alla preoccupazione e alle domande. E' stato un incendio legato ad un cortocircuito o c'è la mano di un criminale che ha cosparso liquido infiammabile? La risposta degli inquirenti arriverà - crediamo - nelle prossime ore, visto che sul posto sono state notate delle taniche di benzina. In tanti, in mezzo alla strada, scuotono il capo. "C'è qualcosa che non va da un po' di tempo - spiega a concorezzo.org un quarantenne residente nella zona - Alla sera dietro il monumento ai Caduti ci sono strani giri e siamo in tanti a pensare che possa trattarsi di piccoli spacciatori di droga. Questa estate non sono mancate le risse in mezzo alla strada per non parlare degli atti vandalici sia in via Repubblica che in piazza Castello. Devo ammettere che i carabinieri si sono visti in diverse occasioni, ma forse non basta. L'incendio di questa sera? Vedremo... Di certo c'è puzza di bruciato...", sorride amaramente prima di congedarci.

incendioREPUB3.jpg

incendioREPUB4.jpg

incendioREPUB5.jpg

incendioREPUB6.jpg

incendioREPUB7.jpg

 

Commenti   
0 #2 Barbara 2013-09-28 06:51
C'è da ver paura ad andare in giro in questo paese sia di giorno che di notte....ma la maggior parte sono tanti ragazzi e ragazze che fanno i bulli. Ma io mi domando e dico i genitori dove sono.....ok lavorare ma i ragazzini in giro fino a notte fonda.....e
poi poca sorveglianza in giro...grazie
0 #1 Laura 2013-09-27 13:00
Concorezzo sempre peggio....ma nessuno che alza il culo dalla sedia.....per risolvere????
L'altra mattina due vigili nei giardini di Via Adda a fare foto allo schifo che si vede dalle nostre finestre!!! E adesso..mandate gli spazzini....o risolvete alla radice.Mi sembra veramente che non ci sia la volontà di risolvere le cose.Boh!!!!

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI