Infermiere ladro fa shopping con il bancomat di un anziano paziente

bancomat.jpgConcorezzo. Almeno 8mila euro rubati dal conto corrente di un anziano ricoverato in una casa di riposo brianzola. E' di questa sconcertante accusa che deve rispondere un infermiere concorezzese, di 45 anni, denunciato dai carabinieri di Lissone dopo che il figlio di un novantenne aveva segnalato addebiti assolutamente anomali sul conto del padre: abiti firmati, apparecchi tecnologici, taxi. La breve indagine dei carabinieri ha portato direttamente a casa del concorezzese, dove parte del maltolto è stata sequestrata. Ma c'è di peggio. L'infermiere-ladro avrebbe sulla fedine penale altri episodi analoghi compiuti nel 2009, 2011 e persino nel 2014. Come poteva lavorare ancora in una casa di riposo?

Leggi anche

Case Aler, si lavora anche di domenica per finire l'opera

Mamme in piazza contro l'utero in affitto, ma a Roma la partita è aperta

Finita l'odissea burocratica, finalmente riapre l'edicola di via Libertà

 

 

Commenti   
0 #1 Fabio 2016-05-09 12:41
Me lo chiedo pure io, e come me MOLTISSIMI Italiani, presi letteralmente per i fondelli da queste leggi RIDICOLE e penose.
Ma i nostri governanti sono indaffarati a fare altro, a loro piace andare alle trasmissioni televisive a dire quanto sono bravi.
Si VERGOGNINO che è meglio.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI