Intossicato dal monossido il consigliere Daniele Usuelli

danieleusuelli.JPG

Concorezzo. Un breve ricovero in ospedale e un trattamento di ossigenoterapia per riportare alla normalità i parametri vitali. Ha dovuto confrontarsi con il killer silenzioso del monossido di carbonio il consigliere comunale della Lega Nord, Daniele Usuelli, protagonista involontario delle conseguenze di un incendio sviluppatesi in un appartamento di Castell'Arquato, uno dei borghi medievali più bell' d'Italia. L'esponente del Carroccio sabato si trovava in visita da alcuni amici. Erano usciti per un evento culturale, quando sono stati richiamati d'urgenza a casa per lo scoppio di un incendio, forse scaturito da una scintilla del camino. Durante le operazioni di spegnimento, in attesa dei Vigili del fuoco, Usuelli ha respirato monossido in quantità. "All'apparenza stavo bene -  ha raccontato il consigliere a concorezzo.org, a cui spesso manda appassionate cronache calcistiche sull'amata Concorezzese - Ho accompagnato il mio amico in ospedale perché si era leggermente ustionato una mano, ma quando i medici hanno voluto controllare anche me è emerso che nel mio corpo c'erano livelli anomali di monossido. Quindi mi hanno ricoverato e sottoposto ad un trattamento con ossigeno. Nessuno spavento, comunque, ma anche io ho dovuto fare la conoscenza di questo killer silenzioso...".

Aggiungi commento