Ippoterapia, quando i cavalli aiutano tutti a stare meglio

b_450_500_16777215_00_images_ippoterapiaA.jpegConcorezzo. In un clima di festa e sentita partecipazione la giornata di domenica 7 aprile ha visto l’affluenza di circa 200 persone all’inaugurazione del nuovo servizio di Rieducazione Equestre promosso da ASD Brianza “Silvia Tremolada” presso gli impianti dell’ agriturismo “La Camilla” di Concorezzo. L’iniziativa ha certamente colto nel segno poiché l’invito a partecipare non è stato solo accolto con favore da giovani e bambini diversamente abili, ma anche i cosiddetti “normodotati” hanno partecipato con grande entusiasmo, contribuendo a realizzare quello spunto di inclusione che vede nell’incontro tra le diversità il più forte abbattimento dei muri del pregiudizio.

Tante le attività proposte durante una giornata nuvolosa ma -fortunatamente- clemente sul fronte meteorologico: il giro in carrozza, l’avvicinamento al cavallo, la prova di pesca nel laghetto, il giro didattico alla scoperta degli animali di fattoria… Una serie di proposte alla portata di tutti e facilmente praticabili per evitare situazioni che potessero evidenziare le difficoltà e, di riflesso, potessero sostenere l’immagine positiva dei partecipanti più deboli, voluta dall’Anno Europeo 2003 delle Persone Disabili.

L’emozione nell’avvicinarsi ai cavalli e la delicatezza nel tenere in braccio un coniglietto, il dolce cullarsi in giro con la carrozza: tantissimi spunti di riflessione che hanno aperto il cuore a tanti partecipanti nel vedere i loro figli, compagni, amici vivere una giornata all’insegna dell’empatia e del piacere nello stare insieme.
Molti tra volontari e collaboratori –forse meno esperti nel vivere le emozioni con i nostri ragazzi- hanno evidenziato quanto sia stato importante partecipare all’Open Day, credendo probabilmente di “dare qualcosa” agli altri, per rendersi effettivamente conto di quanto abbiano più “ricevuto”, piuttosto che “dato”…

Durante la giornata i convenuti hanno potuto ricevere specifiche informazioni sulle attività di rieducazione equestre di imminente realizzazione presso la struttura agrituristica: i delegati tecnici della U.S. Brianza, storica polisportiva che dal 1985 opera sul territorio di Monza e Brianza per incentivare numerose iniziative di sport-terapia (dal nuoto al calcetto, dall’equitazione agli sport invernali…), non hanno solo fornito elementi per spiegare l’importanza dell’ippoterapia e dell’impiego del cavallo per persone disabili, ma hanno anche sensibilizzato i convenuti nella ricerca di nuovi volontari che possano dare una mano durante le attività e collaborare per far vivere momenti di benessere e di interazione positiva ai nostri cavalieri “speciali”.

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Concorezzo, si è protratta per l’intero pomeriggio ed ha avuto la sua naturale conclusione dopo una magnifica dimostrazione di volteggio equestre ad opera delle ragazze del centro equestre della Camilla e di equitazione da parte di alcuni cavalieri “speciali” che da anni partecipano a gare equestri per disabili con i colori della “Tremolada”. Il momento forse più toccante è stato quello della premiazione da parte di una atleta della U.S. Brianza che ha donato gli attesati di merito e i gagliardetti della Polisportiva brianzola al Sindaco della Città, dott. Borgonovo, al proprietario dell’agriturismo, ing. Ruisi, che ha ospitato l’evento, alla coordinatrice del Centro Equestre ed a tutti i responsabili delle attività proposte durante la giornata.
L’inizio dell’ippoterapia alla Camilla:
Dal prossimo 22 aprile si partirà con questo nuovo servizio rivolto a bambini e giovani caratterizzati da forme di disabilità o disagio. Le lezioni avranno luogo inizialmente il lunedì pomeriggio con scansione settimanale fino a metà luglio per poi riprendere dal prossimo anno sportivo. Questa prima fase di inizio attività prevede un periodo di “lavori a terra”, dove si imparerà a conoscere il cavallo e ad acquisire confidenza con i tecnici di riferimento; successivamente si incentiveranno le attività in sella vere e proprie, sempre secondo un progetto individualizzato sulla persona e sulle sue specifiche necessità, caratteristiche ed aspirazioni.

E’ solo da accennare che è previsto un incontro preliminare rivolto agli effettivi interessati, individuato nel pomeriggio di lunedì 22/4/2013 dalle 17,00 alle 18,30 sempre presso la Camilla di Concorezzo per fornire ulteriori chiarimenti e coordinare congiuntamente tutti gli aspetti organizzativo-procedurali –ivi incluse le iscrizioni al servizio- in vista dell’inizio delle attività.

b_230_220_16777215_00_images_IppoterapiaB.jpeg

Maggiori informazioni su: www.ippoterapia.info

Commenti   
0 #1 Raffaella 2013-07-07 06:19
Concordo in pieno sugli animali di fattoria, e quanto sui cavalli per l
Ippoterapia sono veramente un toccasano io vedo e assisto e do una mano qual ora me lo chiedono e vedere l emozione del bambino disabile e la delicatezza del cavallo ti danno un emozione forte ...... Quindi favorevole all'ippoterapia e basta con la macellazione di questi esseri che danno tanto!!!!!!

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI