La nuova Villa Zoja: in anteprima il progetto di riqualificazione

villa_nuova2.jpgConcorezzo. Ecco la nuova Villa Zoja: un nuovo ingresso pedonale, una moderna area giochi, percorsi che si snodano armoniosamente da via Libertà a via Dante. Sono inziati da alcuni giorni e dureranno circa 6 mesi (senza interferire con le manifestazioni estive) i lavori di riqualificazione del parco più amato e frequentato dai concorezzesi. Dopo che le leggi nazionali hanno sbloccato i soldi che il Comune aveva a disposizione da anni, è partito quindi un altro cantiere atteso. L'opera, supervisionata dall'assessore ai Lavori pubblici Innocente Pomari, costerà 193mila euro ed è affidata all'impresa Edil di Villa D'Ogna (BG).

"Stiamo rinnovando e migliorando il volto del paese - commenta l'assessore Pomari - Dopo la piscina e il campo da calcio, adesso partiamo con Villa Zoja. E siamo pronti con i cantieri nelle scuole. Avremmo voluto iniziare tutti i lavori prima, ma come noto Roma ce lo impediva, nonostante fossimo tra le Amministrazioni più virtuose d'Italia. Amen...".

Il progetto nel suo complesso riguarda tre diversi ambiti funzionali: la Villa, l’Area Feste, il Parco. Un nuovo accesso pedonale (vedi foto qui a sinistra) verrà aperto lungo via Libertà mentre quello attuale verrà utilizzato solo in caso di eventi che riguardino esclusivamente l'ex sala consigliare.  In sintesi le opere previste sono:

• Realizzazione di nuovo ingresso pedonale su Via Libertà

• Smantellamento dell’ ingresso pedonale esistente su Via Libertà

• Realizzazione di nuovo percorso di accesso

• Realizzazione di intercapedine lungo il perimetro di facciata della Villa per la porzione che si rivolge al nuovo percorso pedonale e alla Via Libertà

Vengono ricavate due nuove aree giochi all’interno del parco.

Area giochi 1 dedicata ai bambini : dimensioni 1400 x 1140 cm, situata nei pressi dello sbocco della strada di accesso all’area, facilmente accessibile da parte di bambini nella fascia di età 0 e i 12 anni. Area gioco 2 dedicata ai ragazzi : dimensioni 1100 x 1190 cm, centrale, attrezzata per la fruizione da parte di bambini nella fascia di età dai 12 anni in su. La pavimentazione, antitrauma, è trattata con un ghiaino alluvionale. Nei pressi dell’area giochi si inserisce un nuovo percorso naturalistico in calcestre lungo il quale si collocano due aree di sosta arredate con nuove panchine e una fontanella.

villa_nuova1.jpg

villa_nuova3.jpg

Leggi anche

Cocaina, il processo al 41enne si terrà il 9 giugno

Piscina rimessa a nuovo: ecco le foto del cantiere

Festa nell'orto: degustazioni doc e laboratori per bambini

falconeri.jpg

 

Per la tua pubblicità su concorezzo.org scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiama il 349.6745705

 

Commenti   
0 #5 Remo Carlo 2016-05-10 06:32
La priorità assoluta, avendo a disposizione dei fondi, doveva andare alla bonifica e al rifacimento della scuola di Via Ozanam. Abbiamo, come Comune di Concorezzo, disatteso gli obiettivi della Regione lombardia che si era prefissata di avere una regione finalmente libera dall'amianto entro il 2015. Se le amministrazioni non danno il buon esempio come possiamo pretendere che i cittadini rimuovano l'amianto dai loro tetti. Avere una bella Villa Zoia e un cubo di amianto come scuola elementare non fa certo onore a questa e alle precedenti amministrazioni .
0 #4 Roberto 2016-05-05 19:48
Non ho ben capito la necessità di tale intervento, di certo il verde già poco in città ne subirà pesanti conseguenze a vedere la profondità degli scavi e il massiccio uso del cemento. Non si poteva optare per soluzioni leggere e più compatibili con quello che in primis dovrebbe rimanere un parco urbano?
0 #3 Fabio 2016-05-05 16:22
A quando lo stanziamento dei soldi per il RIFACIMENTO del manto stradale di NUMEROSE strade in condizioni PESSIME??
Vedi...Via Piave, Via Pellico, Via Dante, ecc,ecc.
0 #2 Stefano 2016-05-05 12:29
non ho capito se anche la villa verrà ristrutturata.. . o quello non rientra nel progetto ?
0 #1 Claudio 2016-05-04 17:05
Carissima redazione
finalmente dunque il governo romano guidato da Matteo Renzi e dal Partito Democratico sblocca i fondi a favore dei comuni,che giustamente chiedevano di poter spendere i "loro soldi".Allora diciamo anche che la riqualificazion e di Villa Zoia non è frutto del lavoro di questa amministrazione . Infatti l'intero progetto fu approvato dalla giunta di centrosinstra guidata dal Sindaco Antonio Lissoni, un progetto che ha visto la partecipazione attiva e vera dei Concorezzesi con una serie di incontri per mettere a frutto la soluzione che oggi si realizza, dimostrazione che quando la partecipazione è seria e costruttiva e ASCOLTATA porta ottimi risultati. Lo stile fa la differenza vedi i risultati che questa amministrazione ha ottenuto con la nuova viabilità del quartiere Milanino.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI