Milanino, la Civica italiana ricorda a Vivi Concorezzo le promesse elettorali

listacivicaitaliana.pngConcorezzo. "Vivi Concorezzo nel programma (pag.12) ha scritto che il territorio é 'una risorsa preziosa che deve essere preservata' approfondisca il problema della tangenzialina, faccia proprie le richieste del Comitato amici del Milanino e agisca di conseguenza". Roberto Brambilla, leader della Lista Civica Italiana, dopo aver dirottato i propri voti sulla lista di Paolo Gaviraghi e sulla candidata Rosanna Garofolo (non eletta), richiama all'ordine i propri alleati cittadini sulla questione Milanino. Lo fa con un comunicato stampa tra passato e futuro, ripercorrendo il senso di alcuni incontri pubblici e mettendo nero su bianco le sue priorità.

"E' stata completata la rotonda su via Dante - scrive la Civica Italiana - ci sono volute ben due amministrazioni (Lissoni, Borgonovo 1) per attuare il Piano Urbano del Traffico che era “dovuto” da anni ai cittadini del Milanino.  Lista Civica Italiana - Concorezzo Intende dare il proprio contributo a partire dalla raccolta di firme del 2011 per osteggiare il progetto di una strada esterna al quartiere Milanino nei campi dietro la ex Dogana. Erano state raccolte più di 600 firme di cittadini che si opponevano a quel progetto”.

Torniamo a parlare della tangenziale esterna – prosegue la nota stampa - perché gli appetiti dei costruttori di Concorezzo devono trovare nuovi sbocchi e hanno bisogno di giustificare la realizzazione di quella strada che permetterebbe di creare nuove opportunità per altri insediamenti nei territori tra l'abitato e la tangenzialina. Due sono gli elementi che ci fanno nascere questo pensiero: il primo é di avere a disposizione la via Remo Brambilla per evitare l'attraversamento del Milanino da parte dei mezzi provenienti da Villasanta e non usarla da subito; il secondo é dato dall'aver deviato quel traffico in quartieri tranquilli utilizzando vie strette come via Silvio Pellico, via Gramsci, Via Trieste.

Non si può dire che nessuno ci avesse pensato perché il Comitato amici del Milanino – persone che ovviamente conoscono la zona perché ci vivono - ha sempre proposto la deviazione su via Remo Brambilla, anche col supporto delle firme di 120 residenti.

Il fatto che l'Amministrazione sia rimasta sorda ad una proposta che ci pare quasi ovvia, ci fa pensare che si voglia creare malcontento per poi rispolverare la soluzione della tangenzialina. Ovviamente speriamo di sbagliarci! 

Non ci stanchiamo di ripetere che il territorio e il paesaggio sono beni che scarseggiano sempre di più e inoltre non dimentichiamo che la manutenzione di una strada sarebbe un costo aggiuntivo per la cittadinanza. 

Già molte strade e marciapiedi aspettano da tempo l'intervento dell'amministrazione...


Cosa può infine essere migliorato e cosa sarebbe auspicabile? 

Lista Civica Italiana Concorezzo ritiene che:

1) occorra deviare gli automobilisti provenienti da Villasanta su via Remo Brambilla per evitare l'attraversamento del Milanino.

2) sia meglio costruire la pista ciclabile in via S.Rainaldo sul lato dei portici per evitare ai ciclisti di essere investiti all'incrocio con via Dante dalle macchine provenienti da Vimercate e dirette a Villasanta 

3) si tenga pronta l'installazione di un semaforo intelligente (che fermi tutti i 4 flussi di traffico) per permettere ai ciclisti e a i pedoni di attraversare con sicurezza l'incrocio di via Dante. 

4) le macchine debbano poter superare agevolmente il pulman (direzione Vimercate) in sosta prima dell'incrocio con via De Capitani e quindi occorre evitare ulteriori prolungamenti dello spartitraffico.

5) sia necessario illuminare meglio la rotonda 

6) venga fatto un piano per i parcheggi 

7) venga prevista la revisione del Piano Traffico in occasione dell'ultimazione dei nuovi insediamenti abitativi su via Dante/via Monte S.Michele ed ex Frette.

 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI