Necrologi strappati, interviene "Pirola"

necrologi_generica.jpg

Concorezzo. "Nessuno strappa i necrologi volontariamente e, se andiamo avanti di questo passo, gli unici a rimetterci saranno i cittadini di Concorezzo". Dopo le segnalazioni di alcuni cittadini e le denunce del titolare di Illuxit, Andrea Molteni, prende la parola anche Alberto Zappa titolare dell'impresa di pompe funebri vimercatesi "Pirola", attiva dal 1885. In città "Pirola" ha una propria sede in via 25 Aprile.

"Non esiste nessun mistero legato ai necrologi affissi a Concorezzo e nemmeno alcun episodio di manifesti strappati di proposito - spiega Pirola a concorezzo.org - Se qualcuno ha delle prove concrete, faccia pure le denunce... a guadagnarci saranno solo gli avvocati. Chi fa questo mestiere da tanti anni sa benissimo che alcuni manifesti si staccano per la pioggia o perché si è formato uno strato troppo spesso sulla bacheca ed è per questo che gli attacchini professionisti cercano di rimediare alla situazione. Secondo me è in atto solo una forma di pubblicità: rischiamo ora che il servizio di affissione, anziché essere affidato alle agenzie di pompe funebri che possono mettere gli annunci dopo pochi minuti, venga appaltato a un'agenzia esterna con costi e tempistiche ben diverse per i concorezzesi, che sarebbero gli unici a rimetterci. Spero davvero che questa storia abbia fine al più presto".

Sul territorio di Concorezzo sono 15 le "postazioni" dove è possibile affiggere necrologi. Il compito di attaccarli, ad oggi, è affidato direttamente alle Agenzie di pompe funebri che hanno in carico la cerimonia.

Leggi anche

Necrologi strappati, ci sarebbe una prova fotografica

manifesti.jpg

Garden Mazzieri Mauro

 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI