Nuova piscina, prima fumata nera: ora un bando più appetibile

piscina.jpg

Concorezzo. Troppe richieste al privato, e così alla gara per la gestione e la riqualificazione della piscina comunale di via Pio X non si è presentato nessuno. E' andato deserto il bando da 1,5 milioni di euro che l'Amministrazione avrebbe voluto chiedere ad un soggetto privato in cambio della gestione ventennale della struttura comunale. Soldi che sarebbero serviti per le ultime messe a norma degli impianti e per una riqualificazione complessiva che riguarda anche gli spogliatoi e la palestrina, ma non solo.

Ora il bando verrà riproposto con alcuni aggiustamente su cui è già al lavoro la Giunta guidata dal sindaco Riccardo Borgonovo e che dovranno essere condivisi con tecnici e funzionari. I dettagli delle "limature" per rendere più appetibile la gara per i privati sono al momento top secret ma è abbastanza evidente che si dovrà intervenire sui tempi di gestione e sugli oneri a carico del privato che, come noto, deve lasciare la struttura a disposizione delle scuole e garantire una serie di agevolazioni alle associazioni.

Il nuovo bando potrebbe essere pronto per settembre.

Commenti   
0 #9 Maria Frigerio 2015-09-14 08:35
Grazie a questa Amministrazione che sta rimettendo in regola la piscina sopportando chiacchiere da bar e i comprensibili interessi del privato a portare a casa la gestione al costo più conveniente per lui, scaricando gli oneri sul Comune e quindi su tutti i cittadini, compresi tutte le migliaia che non usano la piscina. Il disagio c'è ma era inevitabile. Tanti parlano, pochi fanno.
0 #8 Francesco 2015-09-14 08:10
Caro Sig. Antonio, direi che l’aspetto più grave di questa vicenda è l’indifferenza dimostrata da questi “amministratori ” ( ??? ) verso la parte più debole della popolazione e verso i lavoratori della piscina.
Sì, perché con troppa sufficienza, e direi arroganza, i rappresentanti dell’attuale maggioranza si sono dimenticati che la piscina rappresentava l’unica possibilità per molti disabili di praticare sport.
Ma forse il sig. sindaco ha pensato che potranno correre sul nuovo campo di calcio acquistato, con decisione rapidissima, indebitando il comune per oltre 1 milione di euro !!!!
0 #7 Antonio Lamula 2015-09-13 16:32
Vicenda allucinante. L'unica cosa da stabilire e' se da parte dell'amministra zione comunale c'e' stata piu' incompetenza, disprezzo per una delle attivita' sportive piu' sane e pulite che ci sono (il nuoto), disprezzo per le esigenze di tanti Concorezzesi e non che usufruivano di un servizio, appunto sano, pulito, socializzante e positivo. Veramente un'amministrazi one penosa che ha gestito penosamente una vicenda penosa. Scommettiamo che questo commento non verra' pubblicato ?
0 #6 Maurizio 2015-09-08 04:32
Niente nuoto a Concorezzo, prima il calcio, calcio e solo calcio e gli altri sport? Ma chi se ne frega. Nemmeno la pista di atletica intorno al campo (in stato pessimo) verrà ricostruita, prima il calcio! Giunta ridicola, i soldi per lo sport nazionale trovati in un battibaleno, per il nuoto siamo in attesa di una lungimirante società di gestione disposta a perdere soldi per farei un favore al comune di Concorezzo, ma per favore........
0 #5 claudio villa 2015-08-31 12:21
Concordo con interventi precedenti. Aggiungo: cronaca di un fallimento annunciato. Bando demenziale, con Acquaworld a due passi e infiniti centri benessere. I privati non sono pazzi. Liquidata indegnamente Insport. Chiudo con paradosso: Innocente e colpevole nello stesso tempo...

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI