Nuovo scempio in via 4 Novembre, ora fuori i nomi!

b_450_500_16777215_00_images_rifiutibaragiolaagosto2013.jpegConcorezzo. Ancora una volta il boschetto di via 4 Novembre è stato trasformato in una discarica a cielo aperto. La straordinaria pulizia messa in atto dai residenti e la multa comminata dalla Polizia locale a un cittadino extracomunitario (residente a Concorezzo) beccato tempo fa in flagranza sono serviti a poco. Ancora una volta la bestialità dell'uomo ha lasciato davanti agli occhi di tutti uno spettacolo vergognoso: coperte, stracci, abiti usati, immondizia varia sono stati scaricati nella zona al confine con Agrate, in località Baragiola, con una naturalezza sconfortante.
E ancora una volta è toccato ai residenti svegliarsi con l'increscioso spettacolo sotto agli occhi e allertare le Forze dell'ordine. 
Anche in questo caso - ci spiegano i residenti - nei sacchi sono state incautamente lasciate delle tracce: documenti ufficiali che inchioderebbero senza possibilità di errore l'autore del vandalismo.
Sarebbe bello se Polizia locale o carabinieri identificassero in tempi brevi i responsabili: su questo giornale, al posto della solita foto della discarica, pubblicheremmo volentieri nome e cognome degli autori, con l'invito alle migliaia di concorezzesi (che pagano le spese dello smaltimento rifiuti) a riversare per una volta i propri rifiuti non all'isola ecologica, ma davanti alla casa di questi signori. La legge del taglione non è certo un insegnamento da educazione civica, ma un po' di m..... in faccia a questi incivili forse vale più di mille parole.

Commenti   
0 #1 max 2013-08-06 07:02
c'è da diversi giorni un discreto accumulo di rifiuti di vario genere anche 100 metri dopo l'isola ecologica in direzione Villasanta...
e tanti altri rifiuti abbandonati qua e la...
Concorezzo come napoli?
Aggiungi commento