Overdose di antibiotici ai cuccioli per nascondere i maltrattamenti

caniingabbia.jpgLa bestialità dell'uomo, a volte, non ha davvero limiti, soprattutto quando dietro c'è la bramosia insaziaile di denaro facile. Fa davvero venire i brividi la scoperta fatta ieri in occasione di ua brillante operazione della Polizia provincale di Monza. Piccoli e indifesi cuccioli di cane venivano drogati per nascondere i maltrattamenti subiti ed essere così più facilmente... vendibili. 

Il blitz degli agenti è scattato in un un grande negozio di vendita di animali a Desio, dopo alcune segnalazioni di maltrattamenti nei confronti, in particolare, di cuccioli di cane. Al termine dell'operazione tre uomini sono stati indagati per reati diversi quali maltrattamento di animali, gestione di rifiuti non autorizzata, falso in atto, ricettazione e truffa.
 Dopo piu' di due mesi di indagini gli agenti hanno accertato che i cuccioli di cane, provenienti da un allevamento bergamasco gestito da un pregiudicato per reati specifici di maltrattamento di animali e violazioni delle norme sui rifiuti, arrivavano al negozio di Desio affetti da gravi malattie come giardia, parvovirosi e malattie respiratorie, oltre che infestati da parassiti tra cui vermi, coccidi, zecche e pidocchi.
Alla consegna l'allevatore stesso consigliava la somministrazione di cura antibiotiche con dosi triple rispetto a quelle solitamente predisposte dai veterinari

Commenti   
0 #2 pippi 2012-03-15 16:55
bastardi!!!
non aggiungo altro si commenta da se!!
0 #1 pippi 2012-03-15 16:55
bastardi!!!
non aggiungo altro si commenta da se!!

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI