Polpette killer nei campi: esposto per Concorezzo

polpette_avvelenate.jpg

Concorezzo. Sono state rinvenute nei campi nelle vicinanze dell’acquedotto esche avvelenate killer. Si configura quindi a Concorezzo un grave pericolo e un grave rischio per cani e per i padroni degli stessi: per terra infatti, sono state trovate delle polpette contenenti delle puntine. La zona del ritrovamento delle polpette, è una zona spesso frequentata da padroni di cani, che viste le distese di erba, liberano i propri cani in modo da farli correre liberamente. Chiunque abbia disseminato le pericolose polpette, sapeva della frequente presenza di cani, e ne ha approfittato, con la chiara intenzione  di far mangiare ai poveri animali l’alimento incriminato. Un gesto sconsiderato e molto grave, compiuto da soggetti senza scrupoli; purtroppo atti del genere si verificano spesso, cambiano solo le modalità; qualche settimana fa infatti due cani in una proprietà privata sono morti dopo aver ingerito probabilmente del cibo avvelenato. Ed ancora il novembre scorso, a Merate era stata segnalata la massiccia presenza di polpette avvelenate in alcuni sentieri frequentati spesso da cani. Insomma azioni deprecabili, che hanno luogo il più delle volte per fastidio nei confronti dei quattro zampe o semplicemente per via di una rischiosa noia che sfocia in situazioni drammatiche, quali appunto l’ingiusta morte dell’animale malcapitato. È di fondamentale importanza che azioni del genere vengano debellate, e che le punizioni per tali terribili gesta siano considerevoli e massicce.Il Codacons presenterà quindi un esposto in procura al fine di richiedere l’identificazione dei colpevoli delle azioni in oggetto e la conseguente giusta e severa punizione per tali atti così gravi e preoccupanti.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI