Premio giornalistico per Giulia Pozzi

Concorezzo. "Un grande onore per me aver oggi ricevuto, al Consolato Generale degli USA a Firenze, il Premio Giornalistico Amerigo 2019 nella categoria Under 35. È una forte emozione pensare che questo riconoscimento è dedicato alla memoria di Antonio Megalizzi, giovane, valoroso giornalista rimasto sempre fedele alla propria vocazione. Antonio resta il simbolo di una generazione, la mia, che si scontra quotidianamente con precarietà, incertezza e difficoltà nell’ottenere condizioni di lavoro dignitose. Il giornalismo indipendente e di qualità, pilastro irrinunciabile delle nostre democrazie, potrà resistere solo a patto che tutti noi veniamo messi nelle condizioni di poterlo praticare dignitosamente. Condivido quindi questo premio con i tanti coraggiosi e preparati giovani colleghi incrociati sulla mia via, che non hanno rinunciato alla propria missione. Esattamente questo, per me, è essere giornalisti". Così Giulia Pozzi, classe 1989, concorezzese trapiantata a New York, commenta l'importante riconoscimottenuto.

"Ringrazio di cuore il direttore Stefano Vaccara e tutta la squadra de La Voce di New York per avermi accolta e incoraggiata nei due anni di corrispondenza dalle Nazioni Unite.  Grazie anche a chi mi sta amorevolmente accanto ogni giorno, ché, si sa, sostenere noi giornalisti precari non è per nulla facile".

Giulia Pozzi fa anche parte dell'associazione Minerva.

FB_IMG_1576175520597.jpg

Aggiungi commento