PUZZA DI "MORTO" NEL BOSCO, MA SONO I RESTI DI UNA FESTA CON ARAGOSTE...

il bosco della Baragioeula
 il bosco della Baragioeula

La puzza era talmente nauseante che qualcuno ha pensato addirittura ci fosse un cadavere. Per fortuna nessun morto, ma purtroppo l'ennesimo atto di inciviltà che ha avuto come teatro il bosco della Baragioeula, in via 4 Novembre, al confine con Agrate e con il campo nomadi di via Lambro. 

L'altro giorno i residenti hanno voluto verificare di persona l'origine del tanfo e hanno trovato sacchetti neri dell’immondizia abbandonati nel boschetto limitrofo

alla cascina con resti di tanti cartoni di birra e di crostacei, probabilmente aragosta. Proprio quest’ultima ha attirato i gatti che hanno lacerato i sacchi neri e che complice il caldo di questi giorni ha generato una nauseabonda puzza che ha invaso la cascina.
La Polizia locale è stata allertata ma in assenza di telecamere, ancora una volta, sarà difficile risalire ai responsabili.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI