Rapina il supermercato, lo aspettano sotto casa: arrestato

b_450_500_16777215_00_images_manette2.jpegAGRATE. Non ha avuto nemmeno il tempo di sentire il profumo (proibito) dei soldi rubati, che subito è finito in manette.  Davvero un brillante esempio di cooperazione tra carabinieri e Polizia locale quello che, l’altro giorno, ha portato in manette Giovanni C., 55 anni, cittadino salernitano residente a Cernusco sul Naviglio, L’uomo, diversi precedenti alle spalle, sabato aveva scelto il “Punto Sma” di Agrate, in via Matteotti, per mettere a segno una rapina. Poco prima di mezzogiorno il malvivente è entrato in azione mostrando una pistola e facendosi consegnare l’incasso del supermercato: circa 800 euro. Quindi, a bordo di una potente Bmw “X5” si è dato alla fuga. Il  bandito non ha fatto i conti con alcuni testimoni oculari che hanno preso nota della targa: la stazione dei carabinieri di Brugherio ha così allertato il proprio Comando di Polizia locale, dal momento che in città sono presenti dei varchi: e da lì era proprio transitato poco prima il costoso fuoristrada. I carabinieri del Nucleo operativo di Vimercate, mentre i colleghi pattugliavano la zona della rapina, si sono precipitati davanti alla residenza del campano, che infatti è arrivato poco dopo. Nemmeno il tempo di scendere dal veicolo, e sono scattate le manette. Sull’auto ancora “freschi” gli ottocento euro rapinati , tra cui un ingente bottino in monete. Ad incastrarlo anche gli indumenti e in particolare le scarpe. Il malvivente ora è in carcere. A suo carico potrebbero esserci anche delle rapine d’auto nei pressi delle Torri bianche. E’ in corso un’indagine insieme ai carabinieri di Cassano. 

Aggiungi commento