Tragedia di Monza, via la patente ai conducenti di Evoque e Q5

elioincidente.jpg

Monza. La Polizia locale ha certificato le prime responsabilità nella tragedia che, domenica scorsa, si è portato via Elio Bonavita, 14enne di Villasanta, studente al Mosè Bianchi di Monza e calciatore della Dominante, sempre nel capoluogo brianzolo. Mentre si prega per la sorte della mamma del ragazzo, proseguono le indagini sull'accaduto, anche grazie a nuove testimonianze e ai filmati di alcune telecamere poste lungo viale Brianza, l'arteria che costeggia le mura del Parco e della Villa reale. Il Comando di Polizia di Monza, infatti, questa mattina ha certificato alcune irregolarità nella guida dei due possibili indagati per omcidio colposo e lesioni colpose. Si tratta del 40enne di Vedano conducente della Audi Q5, che si sarebbe immesso senza dare la precedenza da via Ramazzotti, e il conducente trentenne di Lesmo della Range Roger Evoque che, per evitare la Q5, ha invaso la corsia su cui procedeva la Citroen C1 di Elio Bonavita e della madre.

Per quest'ultimo una multa da 497 euro, per il primo 208 euro di sanzione. A entrambi è stata ritirata la patente.

Leggi cosa è successo:  

Fuga dopo lo schianto, muore 14enne: tragedia davanti alla Villa Reale di Monza

Tragedia di Monza: la dedica sul banco, la caccia al Suv e le polemiche sulla velocità

Tragedia di Monza, si è costituito il presunto responsabile

Aggiungi commento