Tragedia in Alto Adige: Ausilia muore tra le sue montagne

ausilia_foto_cai.jpgConcorezzo. Amava le montagne, Ausilia Casiraghi. E lì, domenica, ha chiuso gli occhi per sempre, strappata alla vita da un malore improvviso mentre si trovava in gita con la locale sezione del Cai. Ha lasciato un indelebile dolore la notizia arrivata da Obereggen, località sciistica del Comune di Nova Ponente in provincia di Bolzano, in Alto Adige.

La tragedia si è consumata mentre il gruppetto che non aveva partecipato alla attività sciistica stava ritornando dalla camminata al Lago di Carezza.

Da anni socia del Cai (aveva rinnovato la tessera venerdì per partecipare alla gita), Ausilia, classe 1950, residente al Milanino in via Veneto, è stata ricordata con affetto dalla Cooperativa il Capannone, dove svolgeva un apprezzato e assiduo volontariato. "Oggi giornata surreale qui al Capannone - hanno scritto i responsabili - Nessuno ci poteva credere. Il lavoro si è svolto con estrema compostezza. Eravamo tutti esterrefatti per la tragica notizia. La nostra amica Ausilia ieri è stata stroncata da un infarto mentre era in gita in Trentino con gli amici del Gruppo del Club Alpino Italiano di Concorezzo e a nulla sono valsi i tentativi di soccorso e l'assistenza prestata dal personale sanitario. Gli amici de Il Capannone si stringono sgomenti ai familiari e ai numerosi amici in lutto. Ciao Ausilia, che il Signore delle cime ti accolga nel Suo grande Amore".

La foto qui riprodotta era stata scattata proprio da Ausilia Casiraghi e premiata con il secondo posto al concorso fotografico del Cai Concorezzese, nel 2007.

Lo scorso anno la sua vita era già stata segnata dalla perdita del fratello.

ausilia_capannone.jpg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI