Una borsa di studio per ricordare Luca Marziano

luca_marziano4.JPGConcorezzo. Nel nome di Luca uno o più ragazzi del Sud Sudan potranno frequentare nella loro terra un corso professionale di 4 anni per diventare infermieri. E' questo il modo con cui la famiglia Marziano e l'istituto Salesiani di Sesto San Giovanni hanno scelto di ricordare per sempre il giovane e meritevole studente di Concorezzo morto lo scorso 2 agosto in Francia in un terribile incidente stradale (la dinamica). Mentre si attende ancora un miglioramento nelle condizioni cliniche dei famigliari per fissare la data dei funerali, è stata avviata la raccolta fondi (per i dettagli vedi la foto a fondo articolo) per l'istituzione di una o più borse di studio alla memoria. Con il ricavato verrà finanziato un intero corso di formazione di 4 anni a Juba, capitale del Sud Sudan, che consentirà ai ragazzi più meritevoli di pagarsi studi, vitto e alloggio.

Chi volesse consegnare direttamente la propria offerta, può rivolgersi a: 

Monica mamma di Pietro Ardizzone, Silvia mamma di Pietro Lecchi o Roberta mamma di Stefano Riva.Le offerte saranno raccolte fino a fine settembre. In alternativa è possibile effettuare un bonifico all'associazione Tonj Project Onlus (causale: Borsa di studio Luca) o scegliere le modalità indicate nel volantino qui sotto.

IL QUADRO CLINICO. Sono molto gravi le condizioni di alcuni famigliari di Luca, tant'è che papà Alessandro e la sorella Marina sono dovuti tornare da Nimes in ambulanza. Sta meglio clinicamente, pur sommersa dallo straziante dolore, la mamma Manuela Merlini, apprezzata insegnante di italiano alle scuole medie di via Lazzaretto.  La famiglia marziano stava percorrendo in camper l’autostrada costiera A54 con meta il Portogallo. quando, all'altezza dello svincolo tra Nîmes e Garons in Francia è avvenuta la tragedia: un pesante autorticolato ha tamponato il camper schiacciandolo contro un altro pesante automezzo. Luca è morto sul colpo. Marina, 19 anni, ha subìto la frattura di alcune vertebre e, a causa di una infezione, è stata poi trasferita al Reparto malattie infettive del San Gerardo di Monza. Papà Alessandro Marziano ha rotto il bacino e difficilmente potrà alzarsi presto dal letto. Manuela Merlini aveva, invece, riportato "solo" la fattura di un braccio. In attesa dell'ultimo saluto, Luca riposa nell'obitorio di Nova Milanese.

luca_marziano3.jpg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI