Ventenne va a trans... e viene salvato dai carabinieri

b_450_500_16777215_00_images_transessuale.jpegConcorezzo. Da Lesmo fino a Concorezzo per approfittare dei piaceri sessuali offerti lungo l'asse della zona industriale di Monza. Ma il "brivido" che un ventenne ha voluto provare con un transessuale brasiliano si è trasformato in incubo quando il "trans" ha cercato di rapinarlo. Il giovane brianzolo, che si era appartato in zona Malcantone tra Concorezzo e Brugherio, deve il lieto fine ai carabinieri di Monza, che lo hanno salvato dalle grinfie, anzi... dalle unghie della sua/suo prescelto.
La storia si è consumata intorno alle 3,30. I carabinieri di Brugherio hanno arrestato per per tentata rapina 
C.F.D., nato in Brasile nel 1983, in Italia senza fissa dimora, transessuale, noto per la sua prostituzione in zona. L'uomo, dopo aver pattuito la prestazione con il giovane lesmese, classe 1992, al termine del "lavoretto" lo aggrediva e lo minacciava al fine di farsi consegnare 100: a quel punto però si è trovato a tu per tu con i carabinieri che lo hanno fermato. Processato per direttissima, è stato condannato a 9 mesi di reclusione, pena sospesa. Rimesso in libertà, è stato trasferito in Questura a Milano per le procedure di espulsione.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI