Via 4 Novembre, il paradiso botanico che resiste grazie ai cittadini

4nov2014c.jpgConcorezzo. Ne abbiamo già parlato, ma continueremo a farlo con stupore e ammirazione. In via 4 Novembre, a ridosso di quel rettilineo provinciale che da Concorezzo porta ad Agrate attraverso il cavalcavia della autostrada, c'è un piccolo paradiso botanico che sopravvive grazie all'impegno dei residenti. Lì, dove sorge anche Cascina Baragiola, c'è un bosco che un tempo riempiva le cronache per l'abbandono di rifiuti, mentre oggi fa parlare di sè per le sorprese che riserva madre natura.

Nei giorni scorsi alcuni residenti sono tornati a ripulire la zona, imbattendosi in bacche di sambuco (utilizzate poi per confezionare marmellate bio e a km0), sviariti fiori di campo e anche la bellissima Fitolacca Americana, usata  come colorante naturale per le marmellate. E per chi sa metterci mano, non sono da trascurare nemmeno le ortiche. Il boschetto, prima assolutamente sconosciuto ai concorezzesi, sta diventando ora meta di famiglie in bicicletta che riscoprono sentieri inesplorati e anche scorci di natura impensabili per quella zona.
Prossimamente verranno posizionati anche dei cartelli per spiegare e illustrare le specie presenti.

4nov2014b.jpg 4nov2014a.jpg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI