Violenta e rapina un trans: in manette 38enne residente a Concorezzo

b_450_500_16777215_00_images_prostituzione.jpegConcorezzo. Voleva una notte da brividi e decisamente fuori dall'ordinario: sicuramente c'è riuscito, finendo poi per fortuna in carcere.
Davvero sconcertante quanto è riuscito a fare l'altra notte a Monza un 38enne residente a Concorezzo. L'uomo, D.T., classe 1974, di nazionalità rumena, aveva voglia di trasgressione: è salito a bordo della propria auto, si è diretto verso il viale delle Industrie di Monza, e dopo aver "scelto" la prostituta che faceva per lui si è messo a contrattare il prezzo. In auto ha così caricato un transessuale di 21 anni di origini brasiliane. Qualcosa poi è andato storto. La discussione tra i due è degenerata fino a quando il rumeno, con precedenti, ha estratto una pistola (scacciacani), costringendo il trans al rapporto sessuale. Non pago ha rubato la borsetta della vittima, e si è dato alla fuga. Dalla targa i carabinieri di Monza sono riusciti a risalire alla vettura, di proprietà della compagna del rumeno. Le successive perquisizioni e il ritrovamento della borsetta hanno incastrato definitivamente il rumeno, portato in carcere con le gravissime accuse di violenza sessuale e rapina aggravata.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI