santalfredo
santalfredo

Violenza, pugni e calci ai commessi per pochi euro

Concorezzo. Una notte di ordinaria follia quella trascorsa tra domenica e lunedì nel piazzale dell'area commerciale di fronte alla Schindler, lungo la provinciale Monza-Trezzo al confine con Monza. 

In base al report ufficiale dei carabinieri, intorno alla una di notte alcuni clienti hanno segnalato una violenta lite in corso nel parcheggio della zona commerciale. Sul posto sono dovuti intervenire immediatamente i carabinieri delle Stazioni Carabinieri di Bernareggio, Bellusco e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Vimercate. Gli uomini dell’Arma hanno identificato alcune persone ricostruendo l’accaduto.

Una donna 39enne, già note alle Forze dell’ordine e purtroppo anche a molti cittadini concorezzesi che si sono imbattuti più volte nelle sue insistenti richieste, aveva chiesto ad un ragazzo camerunense di 25 anni l’elemosina per comprarsi un panino. Il giovane vedendo la donna allontanarsi con i soldi ma senza comprare il panino, ha preteso la restituzione della somma. A quel punto il giovane ha iniziato a urlare. Quando alcuni commessi gli hanno chiesto di abbassare i toni, il giovane si è scagliato contro gli stessi colpendoli con calci e pugni. Per fortuna è stato fermato quasi subito. Accompagnato presso il Comando Compagnia di Vimercate per la redazione degli atti ed una volta dichiarato in stato di arresto per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali, il camerunense è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando e ieri mattina è stato accompagnato presso le aule del Tribunale di Monza per essere giudicato con il rito direttissimo, conclusosi con la convalida dell’arresto e disposto l’obbligo di presentazione presso la caserma Carabinieri di Concorezzo due volte a settimana.

auto-carabinieri-2021-407537.large.jpeg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI