Violenza sessuale e minacce, orrore ad Agrate

Pedofilia.jpgAgrate Brianza. Un'altra violenza. L'ennesima. un ulteriore episodio che conferma come la lotta alla violenza sulle donne sia e debba essere una priorità della politica, che prima o poi dovrà occuparsi anche di un pesante inasprimento delle pene. Ieri i carabinieri di Agrate, al termine di una accurata indagine, hanno arrestato con l'accusa di violenza aggravata un cittadino ecuadoregno di 29 anni, residente a San Giuliano Milanese, operaio di professione e con alcuni precedenti alle spalle. L'uomo, per l'intero fine settimana, ha di fatto sequestrato nella abitazione di Agrate la sua ex convivente, una connazionale di 27 anni, violentandola e minacciandola di morte. 

Grazie all'intervento dei carabinieri, la donna è stata assistita presso la clinica Mangiagalli di Milano, dove prutroppo sono state confermate le violenze e le conseguenti lesioni.  

Il suo carnefice si trova ora in carcere a Monza.

Commenti   
0 #1 FF 2013-06-03 15:58
Buttate le chiavi. Bastardo.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI